Mangiare senza ingrassare, a Natale puoi

Golosità natalizieGolosità natalizie

Il periodo delle feste è una vera tortura per chi ha iniziato una dieta ed è piuttosto difficile uscirne indenni senza fare il pieno di calorie. Ma ecco gli escamotage.

Secondo molti nutrizionisti si può ricorrere ad una serie di piccoli ma importanti accorgimenti da adottare per trascorrere questi giorni di peccati di gola senza troppi sensi di colpa. La prima regola è di non uscire mai a stomaco vuoto, le tentazioni sono tante, soprattutto quelle dolciarie. Il consiglio è di fare spuntini frequenti ma leggeri: frutta di stagione, yogurt, centrifugati e cereali in grado di arginare fame e ghiottoneria. Lo spirito di sacrificio nei periodi di festa è controproducente, per non dire avvilente: non serve rinunciare al pranzo di Natale, al cenone di fine anno o a una goliardica castagnata con gli amici: mangiate tutto con gusto, basta regolare le porzioni. Altra regola è quella di non riscaldare gli avanzi, semmai cucinare meno e per quanto possibile razionato. Solitamente dalle nostre parti le porzioni pantagrueliche dei pranzi natalizi si ripropongono nei giorni seguenti sotto varie forme di riciclo, questa è un’abitudine che chi è a dieta dovrebbe assolutamente evitare. Al contrario, una buona abitudine da acquisire è quella di muoversi tra un pasto e l’altro, basta poco, sono sufficienti una ventina di passi per riattivare il metabolismo. Un ultimo ma fondamentale consiglio è di mangiare con calma: secondo gli esperti, masticare lentamente riduce il senso di fame e dunque può essere d’aiuto nella perdita di peso in eccesso. Mangiare velocemente può trarre in inganno il nostro organismo perché non si avverte il senso di sazietà. La sazietà è una risposta neurologica controllata da alcune regioni dell’ipotalamo e affinché al cervello arrivino i primi segnali di questo tipo devono passare circa 20 minuti dal momento in cui si comincia mangiare. Solo dopo questo lasso di tempo ci si rende conto effettivamente se lo stomaco è pieno oppure no.

 

 

Articolo offerto da: