Islanda, il sole di mezzanotte delle notti d’estate

Islanda, sole di mezzanotteIslanda, sole di mezzanotte

Luglio è il mese ideale per scoprire l’Islanda dove, proprio in questo periodo, le notti d’estate sono caratterizzate dal sole di mezzanotte, che in Islanda si verifica per uno straordinario effetto di rifrazione della luce solare, essendo situata appena al di sotto del circolo polare artico.

In Islanda quasi tutte le aree di maggiore interesse sono quelle naturalistiche: laghi, vulcani, lagune glaciali, fiordi e fauna. Due i siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: il parco nazionale di Thingvellir e l’isola vulcanica di Surtsey. Il parco ha una grande importanza storica per gli islandesi, nell’anno 930 vi venne fondato il più antico parlamento del mondo, inoltre qui venne proclamata l’indipendenza nel 1944. Il paesaggio risulta molto suggestivo poiché in questo punto c’è una spaccatura tra le faglie continentali, particolarmente evidente nella gola di Almannagjá, uno squarcio lungo circa 5 km, dove si trova anche la cascata Öxaráfoss. Per gli appassionati di diving c’è la possibilità di fare immersioni nel lago Thingvallavath e nuotare nel mezzo della faglia di Sifra. L’altro gioiello naturalistico è l’isola di Surtsey che fa parte dell’arcipelago di Vestmannaeyjar, costituito da 18 isole e parecchi faraglioni. L’eruzione vulcanica che la formò, iniziò a 130 metri sotto il livello del mare e raggiunse la superficie il 14 novembre 1963. L’isola è completamente protetta e nessuno può visitarla senza il permesso delle autorità islandesi. C’è però la possibilità di giri turistici in aereo dalla vicina Heimaey e da Reykjavik.

Articolo offerto da:

Archidea