Oliva a Montesilvano: “L’arte è un lascia passare, non una trincea”

stella-maris-montesilvano

Il celebre critico d’arte Achille Bonito Oliva si è recato a Montesilvano per osservare dal vivo l’istallazione dell’artista Felice Levini, realizzata nell’ambito del progetto ideato dallo stesso critico L’albero della cuccagna. Nutrimenti dell’arte, ispirato al tema dell’Expo 2015 e che ha coinvolto oltre quaranta artisti su tutto il territorio nazionale, chiamati a realizzare una personale visione dell’albero della cuccagna, cogliendo l’occasione per visitare anche il complesso architettonico Stella Maris, attualmente in attesa di restauro.

“È un bel colpo d’architettura, in cui si celebra il matrimonio morganatico tra arte e architettura, va conservata e valorizzata – ha dichiarato Bonito Oliva sulla soglia dell’edificio – L’albero della cuccagna di Levini si fonde con grande qualità con la struttura e conferisce un valore di universalità e di consistenza alle differenze”.

Come sottolineato dall’illustre critico, il recupero dell’edificio è un passaggio fondamentale nel circuito di continuità tra architettura del passato e arte contemporanea, necessario a comprendere che “L’arte è un lasciapassare; smantella tutti i confini, non è una tricea, un luogo chiuso. Se la Stella Maris può diventare un luogo identitario della città? Francamente l’identità, se territoriale, può essere pericolosa”.

Achille-Bonito-Oliva

Un bel messaggio di universalità dunque, che giunge in un periodo in cui l’edificio, dopo anni di incuria e abbandono, sta alimentando un fitto dibattito politico circa lo scopo cui destinarlo.

Il consiglio comunale di Montesilvano sta concentrando la propria attenzione, come dichiarato dal sindaco Francesco Maragno, sul progetto che unisce la città all’Accademia delle Belle Arti di Roma: “Riteniamo che possa rappresentare il volano per lo sviluppo economico e culturale dell’intera area metropolitana. Sul progetto abbiamo ottenuto la convergenza di illustri intellettuali, politici, imprenditori, fondazioni ed associazioni favorevoli all’attivazione dei corsi accademici in Costume per lo spettacolo e di Master in Costume per il Cinema e in Arti Visive, che saranno complementari all’offerta dell’Accademia aquilana”.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Oliva a Montesilvano: “L’arte è un lascia passare, non una trincea”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*