Il Moca torna in città

Ex-Caserma-Di-Cocco

Torna a Pescara, per la terza voltadopo le edizioni del 2004 e del 2008, un evento unico nel suo genere: il Moca (Metro olografix camp), un grande “hacker camp” libero e gratuito, a metà strada tra il nord-europeo e l’italiano che si terrà nei giorni 24, 25 e 26 agosto nel parco ex caserma Di Cocco (nella foto). Nel corso della manifestazione saranno previsti eventi, seminari, un’area campeggio vera e propria e punti per la ristorazione.

Lo slogan di quest’anno, Fino alla fine del mondo, gioca con le ansie legate al mito del 2012, ma per gli organizzatori rappresenta anche l’intenzione di portare avanti a oltranza il discorso delle nuove tecnologie, della conoscenza e della libertà d’espressione. Proprio in questi giorni, inoltre, l’Unesco sta discutendo la proposta avanzata da un comitato di ricercatori italiani, spagnoli e messicani, di far entrare nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità anche la matematica della civiltà maya: considerata una delle più avanzate del suo tempo è ancora oggi uno strumento agile per l’apprendimento delle nuove generazioni. Il suo sistema di numerazione vigesimale, cioè a base 20, non poteva passare inosservato agli hacker che popoleranno il camp abituati a pensare e a trasformare tutte le operazioni con il sistema binario.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Il Moca torna in città"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*