Sordità: importante intervento a Penne

equipe chirurgia Penne

Un importante traguardo è stato raggiunto giovedì 27 giugno presso la UOSD di Otorinolaringoiatria del Presidio Ospedaliero “San Massimo” di Penne, dove è stato effettuato il primo intervento chirurgico in Abruzzo di impianto osseo sottocutaneo di una protesi – un sistema di impianto attivo osteointegrato – su un giovane paziente affetto da grave sordità.

 

L’intervento, che rappresenta un notevole passo avanti nella cura della sordità, è stato eseguito dall’equipe medica del dr. Francesco Berni Canani, coadiuvata dal personale di sala operatoria e dall’equipe anestesiologica coordinata dalla dr.ssa Ughetta Grassi, facente parte della UOSD Gestione anestesiologica del blocco operatorio ASL Pescara, responsabile dr. Vincenzo Gargano.

 

Il sistema, impiantato con successo al paziente, utilizza un innovativo amplificatore del suono, in grado di offrire una migliore percezione e una comprensione più chiara delle parole, anche in ambienti rumorosi.

 

Siamo entusiasti del successo di questo intervento“, ha dichiarato il dr. Berni Canani. “L’impianto rappresenta una nuova possibilità per i pazienti affetti da sordità grave o profonda.”

 

L’equipe dell’UOSD di Otorinolaringoiatria dei Presidi Ospedalieri di Penne e Popoli della ASL di Pescara si posiziona tra le poche realtà ospedaliere italiane ad aver già impiantato questo dispositivo innovativo, offrendo ai pazienti affetti da sordità una nuova opportunità per migliorare la loro qualità di vita.

 

Articolo offerto da: