Pescara: un corso di formazione sulla sicurezza alimentare per ragazzi con disabilità

consegna attestati

Si è concluso con successo presso l’Aula Convegni delI’Istituto Paolo VI di Pescara un corso di formazione sulla sicurezza alimentare dedicato a ragazzi con disabilità e in particolare con disturbi dello spettro autistico.

L’obiettivo del corso, promosso da Angsa Abruzzo (Associazione Genitori con Autismo) e dalla Fondazione Paolo VI, in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione della ASL di Pescara, era quello di fornire ai partecipanti le competenze necessarie sugli alimenti con un esame finale e il conseguimento di un attestato per entrare nel mondo del lavoro.

Il corso, tenuto dalla dr.ssa Amalia Scuderi, Direttore UOC Igiene Alimenti e Nutrizione della ASL di Pescara, dal Dirigente Veterinario UOC Igiene Alimenti e di Origine Animale Francesca Lombardo e dalla dott.ssa Cristina De Rosa, specializzanda dell’Università dell’Aquila, è stato strutturato in modo da rispondere alle specifiche esigenze dei ragazzi. In particolare, la durata del corso è stata suddivisa in due sessioni giornaliere di circa due ore ciascuna, per evitare cali di concentrazione, e i contenuti sono stati esposti in modo semplice e chiaro, con l’ausilio di immagini ed esempi concreti.

Siamo molto soddisfatti del risultato di questa iniziativa“, ha dichiarato la dr.ssa Scuderi. “Il corso ha permesso ai ragazzi di acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per lavorare in sicurezza nel settore alimentare, un settore che offre diverse opportunità di inserimento lavorativo“.

Il corso di formazione sulla sicurezza alimentare per ragazzi con disabilità è un importante passo avanti per la loro inclusione sociale e lavorativa.

Oltre alla formazione, il corso ha avuto anche un importante valore psicologico per i ragazzi. “I ragazzi hanno avuto modo di confrontarsi tra di loro e di sentirsi parte di un gruppo“, ha spiegato la dr.ssa Scuderi. “Questo ha contribuito a migliorare la loro autostima e la loro fiducia in se’ stessi“.

Angsa Abruzzo e la Fondazione Paolo VI con la ASL di Pescara intendono proseguire con questo tipo di iniziative, offrendo ai ragazzi con autismo ulteriori opportunità di formazione e di crescita.

Vogliamo dare a questi ragazzi gli strumenti necessari per costruire un futuro migliore” hanno dichiarato la Presidente dell’Angsa Abruzzo Alessandra Portinari e la direttrice della Fondazione Paolo VI Elisa Di Tillio – “Siamo convinti che con il loro impegno e la nostra collaborazione potranno raggiungere grandi risultati ed entrare finalmente nel mondo lavorativo“.

 

Articolo offerto da: