La Comunità Educante de Il Nido d’Oro per i bambini dell’Ospedale di Pescara

pediatria Pescara

Un gesto di grande generosità e solidarietà da parte della comunità educante de Il Nido d’Oro ha permesso di arricchire i reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica dell’ASL di Pescara con nuove attrezzature dedicate al comfort dei piccoli pazienti e dei loro familiari. La donazione, promossa dalla Cooperativa Sociale L’impronta, consiste in una poltrona per le mamme ed i papà che assistono i bambini in Pediatria, diretta dal Dr. Maurizio Aricò, e di quattro televisori per il reparto di Chirurgia Pediatrica, guidato dal Prof. Gabriele Lisi.

L’iniziativa ha visto la partecipazione famiglie e insegnanti de Il Nido d’Oro, che ancora una volta hanno dimostrato un forte senso di coesione e di altruismo. Grazie al loro impegno e alla loro generosità, è stato possibile rendere più confortevole il soggiorno in ospedale dei piccoli pazienti e dei loro cari, offrendo loro un ambiente più accogliente e sereno.

Alla cerimonia di consegna erano presenti il Presidente della Cooperativa Sociale L’impronta Annarita Pergolari, il Rappresentante dei genitori dell’Istituto Christian Ricciardi, la Coordinatrice didattica Valentina Libertini, la responsabile amministrativa Vanessa Berardinucci, accolti dal Dr. Aricò, dal Prof. Lisi e dal personale di entrambi i reparti.

L’iniziativa de Il Nido d’Oro è stata resa possibile anche grazie al contributo di numerosi partner, tra cui: Prossimità alle Istituzioni, Base aeromobili Guardia Costiera, Coldiretti Abruzzo, Osteria Tirabusciò, Tiella ristorante, gruppo ICO, palestra 4 Fit, lo Scrigno delle Idee, Sarni Oro, Pasta all’uovo da Rita, il Gelato della Pineta, ARP Academy, Fisio Pineta, Naturalmente Vino, Mind Therapy e lo stabilimento balneare Il Veliero.

La donazione de Il Nido d’Oro rappresenta un esempio concreto di come la collaborazione tra diverse realtà del territorio possa generare azioni di grande valore sociale, contribuendo a migliorare la qualità della vita dei più piccoli e delle loro famiglie.

 

Articolo offerto da: