Giovani protagonisti nel Pescarese, pubblicato il bando Ecad 17

Giovani a confronto

Saranno i giovani a suggerire la migliore strategia, a proporre le attività più adeguate alle loro esigenze e a censire i luoghi e i programmi che possano favorire l’aggregazione e al contempo restituire vitalità ai piccoli centri.

È stato pubblicato dall’Ambito Distrettuale Sociale (Ads) “Montagna Pescarese” il bando rivolto ai giovani dai 14 ai 35 anni residenti nei 22 comuni del Ecad 17 (Manoppello, ente capofila, Abbateggio, Alanno, Bolognano, Bussi sul Tirino, Caramanico Terme, Castiglione a Casauria, Corvara, Cugnoli, Lettomanoppello, Pescosansonesco, Pietranico, Popoli, Roccamorice, Salle, Sant’Eufemia a Maiella, Scafa, Serramonacesca, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Tocco da Casauria, Torre de Passeri e Turrivalignani).

Si chiama “I luoghi dell’inclusione, della cultura e dell’arte” il progetto finanziato dalla Regione con la misura Abruzzo Giovani e prevede tra le sue finalità quelle di promuovere luoghi di aggregazione degli under 35 finalizzati all’inclusione sociale e di sostenere i giovaninell’espressione del proprio talento e della propria creatività.

Individualmente o in gruppo, in collaborazione con enti locali, associazioni di promozione sociale ed enti del terzo settore, ragazzi e giovani dei 22 Comuni dell’ente d’ambito Montagna Pescarese, sono chiamati a presentare progetti che hanno come obiettivo la valorizzazione e la cura di luoghi rappresentativi dei centri appartenenza, nei quali vivono o vorrebbero vivere la propria quotidianità, e la piena integrazione di soggetti fragili, diversamente abili e stranieri.

Sarà una commissione a valutare i progetti. I primi tre saranno finanziati con 5mila euro ciascuno, mentre gli altri ritenuti idonei (fino a un massimo di 19) avranno un rimborso di 200 euro. Le proposte dovranno essere presentate entro il 15 maggio.

“Dopo “Accademia dei giovani talenti”, “Futuro è partecipazione” e “Start up green”, progetti messi a terra dall’Ecad 17 nelle ultime programmazioni – ha spiegato il vicesindaco di Manoppello Giulia De Lellis, coordinatrice dell’assemblea dei sindaci dell’ambito sociale – con “I luoghi dell’inclusione, dell’arte e della cultura”, l’Ecad 17 continua a tenere alta l’attenzione verso ragazzi e giovani a cui chiediamo di essere protagonisti e dire la loro. Siamo certi – ha aggiunto De Lellis – che saranno molti ed interessanti le proposte progettuali che verranno presentate ed auspichiamo che da ogni Comune arrivi almeno un progetto che favorisca la promozione di creatività, cultura, talenti, inclusione sociale e al contempo valorizzi i contesti locali, come piazze, parchi, campi sportivi, luoghi di incontro. L’auspicio è che il futuro sia dei giovani e anche dei piccoli borghi”.

L’Ecad 17 è costituito da 22 Comuni, di cui circa il 50% è al di sotto dei mille abitanti, per un totale di circa 41mila abitanti. I giovani di età compresa fra i 14 e i 35 anni rappresentano circa il 12,5% della popolazione generale. Il bando è pubblicato sui siti istituzionali di ciascuno dei 22 Comuni dell’Ecad 17.

Articolo offerto da:

Archidea