Sabato e domenica il Piccolo Teatro Orazio Costa di Pescara ricorda nel suo nuovo spettacolo Zelda Fitzgerald, nel weekend della festa della donna

IN PUNTA DI ZELDA

Sabato sera, 9 marzo, alle 21,15 e domenica 10 marzo alle 18,30, il Piccolo Teatro Orazio Costa di Pescara presenta “In Punta di Zelda” nel suo spazio di viale d’Annunzio 29 a Pescara. Si tratta del sesto appuntamento con la stagione intitolata “Il Teatro delle Parole.

A cura di Pina Catanzariti e Liliana Massari, in scena Liliana Massari e Pietro Faiella, questo nuovo spettacolo punta i riflettori sulla figura tuttora misconosciuta di Zelda Fitzgerald, moglie del grande scrittore Francis Scott e anche lei protagonista di primissimo piano dell’America degli anni ruggenti, dell’Età del Jazz. Non tutti infatti sanno che Zelda è stata una donna modernissima, una protofemminista, nonché un’artista in continua spinta dialettica tra le istanze della realtà e un mondo interiore intessuto di visioni melanconiche, passioni esacerbate e metamorfosi esistenziali. Mente pura e geniale, fu abitata sempre dall’ingordigia febbrile di esistere così come dalla sofferenza dell’essere, tra corpo e parola, le luci della ribalta e le ombre del disagio mentale.

I biglietti dello spettacolo teatrale “In punta di Zelda” sono acquistabili sulla piattaforma Oooh.Events (intero 12 euro – ridotto 10 euro) o direttamente al botteghino.

È vivamente consigliata la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni chiamare o inviare un messaggio whatsapp al 3515566694

Articolo offerto da: