Il dono di una paziente

foto di gruppo terapia del dolore

L’Ospedale di Pescara ha ricevuto ieri mattina un dono speciale, perché ricevuto da una paziente, la signora Tatiana.

 

Nell’ultimo anno, la sig.ra Tatiana, pur sottoponendosi alle cure nefrologiche e al trattamento del dolore, si è dedicata durante le sedute dialitiche ad un profondo e personale interesse: il disegno. Questa attività ha rappresentato il suo modo di elaborare contenuti emotivi altrimenti difficilmente esprimibili. La signora Tatiana ha utilizzato lo spazio di un foglio per dare colore e sfumature alla sua storia e ha deciso di donare le sue Opere artistiche alle due Unità Operative, l’Emodialisi afferente alla UOC di Nefrologia, diretta dal dr. Mario Campanella e la Terapia del Dolore afferente alla UOC di Terapia Intensiva, Anestesiologia e Terapia del Dolore di Pescara diretta dalla dr.ssa Rosamaria Zocaro.

 

Il dolore cronico e la malattia cronica si accompagnano spesso a difficili vissuti emotivi e intense dinamiche relazionali. E’ quindi fondamentale sostenere il paziente sottoposto a emodialisi e affetto da dolore cronico, nell’elaborazione delle emozioni.

 

Erano presenti il dr. Roberto Summa Dirigente Medico della Nefrologia, la dott.ssa Giovanna La Selva Coordinatrice Infermieristica della Nefrologia, la dott.ssa Alessandra Pagnani Psicologa dedicata alla Terapia Intensiva e Terapia del Dolore, il dr. Alessandro Ferrieri e la dr.ssa Roberta Chiavari Dirigenti Medici della UOC di Terapia Intensiva, Anestesiologia e Terapia del Dolore, le infermiere della Terapia del Dolore Franca Nolfi, Paola Crisante e l’OSS Jonathan Di Labio, la dr.ssa Donatella Bosco Direttore dell’Hospice con la dott.ssa Simona Falorio.

 

Tutti hanno ringraziato la sig.ra Tatiana perché con le sue brillanti opere donerà luce e sollievo agli altri pazienti con un messaggio pieno di vita e di speranza.

Articolo offerto da:

Archidea