Nove ragazzi del SAI di Montesilvano alle finali nazionali del torneo di calcio della FIGC

sai

Ieri mattina, nella sala consiliare del Comune di Montesilvano, nel corso di una conferenza stampa il sindaco Ottavio De Martinis, l’sssessore allo Sport Alessandro Pompei, la presidente dell’Azienda Speciale per i Servizi Sociali Sandra Santavenere, hanno incontrato nove ragazzi accolti nelle strutture SAI di Montesilvano che rappresenteranno la città e l’Abruzzo nelle fasi finali del Torneo Nazionale di Calcio che si svolgerà a Roma, sabato 18 e domenica 19 novembre. Il progetto, promosso e sviluppato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio – FIGC, in collaborazione con il Servizio Centrale del SAI, è rivolto ai ragazzi accolti nei Centri di accoglienza per minori stranieri non accompagnati presenti in tutto il territorio nazionale, al fine di promuovere e favorire l’interazione tra pari e i processi di inclusione sociale ed interculturale attraverso lo sport.

Il progetto SAI del Comune di Montesilvano, attivato nel 2019 e gestito dall’Azienda Speciale, ospita attualmente 34 minori stranieri non accompagnati di varie nazionalità (Egitto, Gambia, Albania, Nigeria, Camerun, Tunisia, etc.). I ragazzi che hanno aderito al progetto Rete!, dopo essere stati preventivamente sottoposti alle necessarie visite mediche, dal mese di marzo 2023 si sono allenati settimanalmente dal mister Giancarlo Giannandrea presso lo stadio comunale Ugo Foscolo di Montesilvano insieme ai tecnici della FIGC Abruzzo. Hanno, poi, partecipato con ottimi risultati alle fasi eliminatorie regionali e interregionali.

“Un plauso a tutti coloro che hanno lavorato a questa bella iniziativa che fa dello sport anche un importante veicolo di integrazione e socializzazione – ha affermato il primo cittadino -.  Un ringraziamento alla FIGC e, in particolare, alla nostra Azienda Speciale, dal direttivo a tutti gli operatori, sempre attiva a promuovere significative iniziative sul territorio a favore dell’accoglienza e dell’integrazione. Complimenti e un grande in bocca al lupo ai ragazzi che si accingono a partecipare alla competizione finale, certi di aver raggiunto già un brillante successo”.

Entusiasta anche l’assessore allo Sport Alessandro Pompei: “Ci tengo a ringraziare la FIGC per la grande opportunità e l’Azienda Speciale per l’ottimo lavoro di squadra svolto finora che ha portato i ragazzi verso un progetto che oltre lo sport include anche tanti valori fondamentali per crescere. Complimenti anche dal punto di vista tecnico calcistico perché arrivare tra le prime quattro squadre nazionali è sicuramente già un bel traguardo”.

Infine la presidente Santavenere ha espresso grande soddisfazione per il lavoro degli educatori: “Sono molto felice del percorso compiuto dai nostri ragazzi, perché rappresenta già di per sé una vittoria. Sono orgogliosa di rappresentare l’Azienda e ringrazio la dottoressa Bentivoglio, responsabile del centro e tutti gli educatori che insieme, nel tempo, hanno riempito di contenuti veri la parola accoglienza”.

I nove ragazzi del SAI di Montesilvano, insieme ai compagni del progetto SAI di Castel di Sangro, allenati dal mister Alessandro Di Bartolomeo, saranno accompagnati a Roma dagli operatori dei relativi progetti e da una rappresentanza della FIGC Abruzzo.

Articolo offerto da:

Archidea