A Pescara tutti pazzi per il Vivicittà: successo di partecipazione alla corsa più grande d’Italia e del mondo

vivicittà pescara

Ennesimo grande successo a Pescara per il Vivicittà che acquisisce sempre più notorietà nel novero delle grandi manifestazioni podistiche a livello nazionale ma anche per lo sport nella città pescarese.

All’apice della soddisfazione gli organizzatori dell’Asd Vini Fantini, in una 38°edizione finalmente senza restrizioni dopo i tre anni di pandemia.

Vivicittà è la corsa più grande d’Italia e del mondo a sostegno delle tematiche legate alle pari opportunità, alla solidarietà, alla dimensione ambientale e sociale, all’inclusione e alla salute grazie anche alla partnership con la LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori), in cui lo sport è uno degli strumenti primari nell’ambito della prevenzione oncologica.

Vivicittà è la perla del podismo di primavera che rimette al “centro” tutta la città grazie alla cospicua partecipazione degli atleti (oltre un migliaio tra adulti e bambini) e al coinvolgimento del pubblico in una festa collettiva dello sport, senza limiti di età, che ha avuto il suo polo di attrazione a Piazza della Rinascita.

A scrivere ancora la storia del Vivicittà nella competitiva di 10 chilometri (due giri di 5 chilometri cadauno tra Piazza della Rinascita e il lungomare), Léonce Bukuru dell’Asd Vini Fantini, ventunenne originario del Burundi che ha bissato il successo ottenuto lo scorso anno. Il suo tempo all’arrivo è stato di 30’28” con una media a chilometro di 3’02”. Secondo posto col crono di 30’36” per Mohamed Zerrad, 29enne romano di origini marocchine in forza all’Atletica Vomano. Miglior abruzzese sulla carta d’identità Samuel Borraccino, atleta di Montesilvano portacolori della Passologico, terzo al traguardo col tempo di 32’04”. Ai piedi del podio Douglas Marcel Scarlato (Aterno Pescara – 32’16”) e Pardo La Serra (Asd Vini Fantini – 32’34”).

Copertina al femminile per la 22enne pescarese Marika Monaldi (Passologico): sua la vittoria in 34’22”, undicesima piazza assoluta in promiscuità con gli uomini e, dato rilevante, il primato nella classifica unica compensata che comprende 34 città italiane e 4 estere in questa edizione 2023 del Vivicittà.

A completare la top-5 femminile Serena Quintiliani della Polisportiva Tethys Chieti (37’08”), Francesca Calvauna dell’Atletica Gran Sasso (38’18”), Sara Di Prinzio della Runners Chieti (38’24”) e Martina Del Rosso della Tocco Runner (39’19”).

A fare da contorno all’evento podistico competitivo di 10 chilometri (oltre 600 regolarmente classificati in rappresentanza di 92 società) anche la passeggiata ludico-motoria non competitiva e le gare per bambini e ragazzi, su diverse distanze dai 0 ai 15 anni in un tratto di percorso cittadino circoscritto tra corso Umberto e piazza della Rinascita, dove la Passologico ha collezionato il maggior numero di vittorie e di podi individuali.

Carlo Masci, sindaco di Pescara: “Vivicittà è la manifestazione primaverile per eccellenza e dall’alto valore simbolico, il cui svolgimento avviene simultaneamente in tutte le più importanti città italiane ed europee. Per Pescara è un evento che riempie le nostre strade di gioia e di spensieratezza, ma anche un momento di estremo interesse per affrontare temi molto cari alla UISP come la parità di genere, l’inclusione, il benessere, la salute e la tutela dell’ambiente”.

Alberico Di Cecco, coordinatore tecnico dell’organizzazione per conto di Asd Vini Fantini: “Una memorabile festa dello sport, una grande collaborazione da parte di tutte le società, una rilevante partecipazione di tutti i podisti, allenati e non, come ai tempi pre pandemia. Un grazie  particolare al protagonista della giornata: il sole, a dispetto delle condizioni meteo che prevedevano pioggia. Voglio personalmente ringraziare la UISP e l’amministrazione comunale di Pescara che ha spalancato le porte della città, accogliendo un serpentone multicolore di podisti e tanta gente comune ad applaudire uno ad uno i protagonisti di questa 38°edizione”.

VINCITORI DI CATEGORIA

M16: Riccardo Di Lizio (Atletica Runtime)

F16: Roberta Rosamilia (Free Runner)

M23: Michele Berchicci (Larino Run)

F23: Elisabetta Gizzo (La Sorgente Gruppo Sportivo)

M30: Antonio Giulio Ruggiero (Runners Chieti)

F30: Lia De Simone (Pretuzi Runners Teramo)

M35: Alessio Bisogno (Passologico)

F35: Chiara Colantoni (Asd Filippide Montesilvano)

M40: Giampiero Carosella (Passologico)

F40: Barbara Mariano (Pretuzi Runners Teramo)

M45: Fiorenzo Mariani (Tocco Runner)

F45: Mara De Juliis (Asd Filippide Montesilvano)

M50: Luca Maiorani (Pretuzi Runners Teramo)

F50: Daniela Romilio (Asd Vini Fantini)

M55: Corrado Clerici (Atletica Val Tavo)

F55: Patrizia Angeloni (Pretuzi Runners Teramo)

M60: Giancarlo Placido (Runners Chieti)

F60: Giuliana Rapattoni (Asd 361 Gradi)

M65: Antonio Dandolo (E Fit Multisport)

F65: Mirella Di Pietro (Let’s Run for Solidarity)

M70: Pasquale Iezzi (Atletica Paratico)

F70+: Venere Sarra (Runners Pescara)

M75: Gianfranco Grotta (Gruppo Podistico Montorio)

M80+: Gabriele D’Alanno (Asd 361 Gradi)

Le altre classifiche disponibili su Timingrun a questo link https://www.timingrun.it/EventiTR/pages/percorsi/dettaglio.php?event=138

CLASSIFICA PER SOCIETA’

1° Passologico 71 arrivati

2° Runners Pescara 52

3° Runners Chieti 45

4° Podistica San Salvo 33

5° Tocco Runner 30

Articolo offerto da: