Domenica 27 novembre all’Auditorium Flaiano “ABC del Natale” del Teatro Telaio

abc teatro

ABC del Natale uno spettacolo di Teatro d’attore con musiche dal vivo dai 4 anni

A precedere lo spettacolo i Racconti a Teatro, narrazione a tema con Alessio Tessitore

Con l’atmosfera natalizia ormai alle porte, il Florian Metateatro dà il via al periodo dell’anno più atteso dai bambini con uno spettacolo dedicato al Natale che porterà sul palcoscenico dell’Auditorium Flaiano sul lungomare Cristoforo Colombo di Pescara, come ogni domenica alle 17.00, attori e musica suonata dal vivo:

ABC del Natale del Teatro Telaio di Brescia, drammaturgia e regia Angelo Facchetti, interpretazione e musiche eseguite dal vivo da Alessandro Calabrese e Gianni Rossi o Antonio Panice, strumenti musicali ideati da Alessandro Calabrese, scenografia Giuseppe Luzzi

Il Teatro Telaio continua la sua ricerca attorno alla festa e alla ritualità del Natale, alle sue radici e derivazioni culturali, al suo significato, alle affinità antropolgiche con feste e riti di altre culture. Tornano alle origini per evitare che un patrimonio culturale e di tradizione condiviso da secoli si perda nei meandri della memoria e sempre meno venga trasmesso alle nuove generazioni. L’intento è, quindi, portare in dono un po’ di oro, incenso e mirra a tutti i bambini: a quelli che, figli di altre culture e religioni, si trovano a sperimentare lo scintillio delle festività natalizie senza sapere da dove nasca e a quelli che, semplicemente, non hanno più l’occasione di ascoltare chi tramandi le tracce delle loro tradizioni.

Recuperare una serie di parole perdute, di simboli e personaggi che, testimoni e partecipi di una storia narrata e tramandata nei secoli, rischiano di perdersi nei lustrini e nelle luminarie del nostro tempo.

Siamo in una stalla, una stalla famosa, e quei due animali sono proprio loro: l’Asino e il Bue, con tanto di coda e orecchie. Da più di duemila anni tengono aperte le porte della loro casa e scaldano esseri umani grandi e piccini raccontando loro storie, belle e antiche.

Racconto dopo racconto, Asino e Bue si accorgono che ogni parola detta, ogni personaggio evocato, pur così antico e famoso, non sempre viene riconosciuto dai piccoli spettatori che li circondano. E’ l’occasione quindi per tornare alle basi, per spiegare tutto daccapo, giocando con le parole e trovando modi originali e divertenti per far conoscere tutto, o quasi, di quel gran mistero. Partendo dalle cose più semplici, dall’ABC, per costruire, assieme, un alfabeto del Natale.

“Una sorta di raccolta di effemeridi linguistiche della tradizione memoriale e culturale, un alfabeto in chiave di cabaret gioioso ambientato nella capanna di Betlemme e raccontato da un bue e da un asinello dalle sembianze antropomorfe […] Uno spettacolo formativo ma senza pompa pedagogistica” Nino Dolfo, Corriere della Sera

“Un elogio della Natività spiegata in uno stupendo gioco di parole: 21 per l’esattezza. E’ l’ABC del Natale, il nuovo esilarante spettacolo del Teatro Telaio sotto la regia di Angelo Facchetti. Una rappresentazione tanto fanciullesca quanto avvincente, capace di coinvolgere e divertire, ma soprattutto di emozionare. Un viaggio magico intorno ad un alfabeto” Marta Giansanti, Bresciaoggi

“É un inno alla Natività cristiana dal sapore bambinesco ed emozionante. Perché riprende una storia conosciuta eppure dimenticata e perché mescola comicità, narrazione e una musica estremamente coinvolgente e speciale” Gianni Rossi

 

Il Teatro Telaio, fondato nel 1979 sotto la guida di Angelo Pennacchio, ha saputo distinguersi dalle numerose compagnie nate in quegli stessi anni di forte impegno politico, sociale e culturale, arrivando a costituire un vero e proprio pezzo di storia del teatro della città di Brescia e non solo. Dal 1991 ha cominciato a distribuire spettacoli di teatro ragazzi di propria produzione, in tutta Italia e all’estero, partecipando a numerosi e prestigiosi Festival.

A precedere lo spettacolo i Racconti a Teatro, la narrazione di Alessio Tessitore sempre a tema natalizio con l’intramontabile Grinch del Dr. Seuss, inno graffiante contro il consumismo delle feste.

Biglietto unico 6 € Per info e prenotazioni 393/9350933 085/2059278

Articolo offerto da:

Archidea