MArteLive 2022, un po’ di Abruzzo alla biennale multiartistica di Roma

martelive

Dal 18 al 23 di ottobre per la Biennale di MArteLive 2022 entreranno in scena a Roma le esibizioni e le opere di decine di artisti italiani emergenti. Tra i finalisti la giovane abruzzese Ecaterina Anechiforesei, tattoo artist e illustratrice ventiquattrenne, selezionata nella sezione grafica e illustrazione con l’esposizione Metamorfosi.

Festival “multiartistico” con 16 sezioni, MArteLive è stato nell’arco di quasi vent’anni una delle manifestazioni culturali più interessanti nel panorama italiano. Un vero e proprio laboratorio per migliaia di giovani artisti italiani e non solo, che mantiene prioritario uno spirito fresco e giovanile di innovazione e festa.
Allo stesso tempo si apre maggiormente ad una dimensione europea, ospitando artisti internazionali e dando spazio a tutte le espressioni delle culture giovanili e dell’innovazione artistica contemporanea.
Per 6 giorni a Roma il più importante appuntamento con l’arte giovane e la cultura indipendente a 360° in Italia.

Tutti possono partecipare alle selezioni dei vincitori affiancandosi alle giurie attraverso il voto online. Nella sezione grafica e illustrazione troviamo candidarsi anche Ecaterina, nata in Romania nel 1998 e trasferitasi in Abruzzo nel 2003. Si esprime oggi con l’illustrazione, la mural art ed il tattoo, in continua evoluzione con il fine di abbracciare più arti visive possibili, attraverso le quali trasmettere emozioni, concetti e sensazioni. Il suoprogetto, Metamorfosi, conta 20 illustrazioni in cui oggetti e soggetti, animali e umani, nitidi e reali, sono accostati tra di loro senza alcun nesso logico, dando vita a situazioni e personalità oniriche, irreali, distorte e surreali. Immagini contrarie alla logica del pensiero razionale e alla modificazione funzionale o strutturale della natura, prive di fondamenti e punti di riferimento con la realtà oggettiva ed esperienziale che mirano a toccare e stimolare una riflessione introspettiva e contemplativa recepita dall’inconscio.

Per votare bastano pochi click, un’occasione per supportare l’arte emergente che viene dell’Abruzzo ma anche per scoprire un nuovo mondo che si affaccia e prende vita nel panorama culturale italiano con MArtelive.

 
 

Articolo offerto da: