All’Aurum di Pescara la prima presentazione di “Espressioni d’Abruzzo. Sguardi nella pandemia” di Massimo Avenali, Evelina Frisa, Emilio Maggi e Cristina Mosca

espressioni d'abruzzo di Cristina Mosca, massimo avenali, emilio maggi e evelina frisa

Un evento inaspettato e inimmaginabile sul finire del 2019, e in particolare in Italia nei primi mesi del 2020, ha cambiato le vite di tutti, sia sul piano individuale che collettivo, e conseguentemente anche la visione del mondo, lo sguardo sulle cose. La pandemia da Covid-19 è stata una esperienza per certi versi traumatica che probabilmente va ancora elaborata e compresa a fondo. Con l’intento di approfondire il suo impatto sulle nostre vite nasce “Espressioni d’Abruzzo. Sguardi nella pandemia” il libro i cui testi sono firmati dalla giornalista Evelina Frisa e dalla scrittrice Cristina Mosca le quali hanno incontrato e intervistato venti personalità del mondo culturale, dello spettacolo, dell’arte e dello sport legate all’Abruzzo, per origine o per scelta di vita, e hanno raccolto le loro illuminanti testimonianze. A impreziosire l’opera, edita da Hatria Edizioni, gli scatti fotografici di Massimo Avenali e Emilio Maggi. Parole e immagini che, unite, restituiscono sguardi sulla pandemia con i quali empatizzare, ritrovarsi o semplicemente per riflettere e trarre una sorta di bilancio di quello che è stato, provando a coglierne le conseguenze nel lungo periodo. La prefazione del libro è stata curata dal giornalista Rai Antimo Amore. La prima presentazione dell’opera è in programma il 7 agosto 2022 alle 21 nella sala D’Annunzio dell’Aurum a Pescara, l’omonima mostra fotografica è stata allestita nella sala Flaiano della stessa struttura e sarà visitabile dal 7 al 10 agosto dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19,30 a ingresso libero.

Le venti personalità intervistate e fotografate nell’opera sono: Erica AbelardoGino BucciAngela CapobianchiVincenzo D’AquinoFabrizia D’OttavioElisa Di EusanioGiovanni Di IacovoDonatella Di PietrantonioDacia MarainiDante MarianacciPeppe MillantaMilloSimona MolinariDaniela Musini‘NduccioEdoardo OlivaMassimo PamioRemo RapinoStefano Schirato e Francesco Vantaggio.

Da tutte le testimonianze raccolte nel libro – si legge nella prefazione di Antimo Amore – ci vengono offerti spunti di riflessione su come rielaborare l’esperienza vissuta e ripartire. Dopo la tempesta non ci si può illudere di tornare al passato dimenticando, rimuovendo ciò che è accaduto. È necessario uno sforzo, individuale e collettivo, per ripensare il presente e per progettare il futuro“.

____________________

Massimo Avenali, fotografo, ha curato progetti letterari e pubblicato poesie e racconti. Crede nella verità delle cose come ricerca ed espressione.

Evelina Frisa, giornalista professionista, da sempre appassionata di lettura e scrittura. Collabora con testate locali e nazionali e cura uffici stampa per enti, associazioni e privati. Suoi racconti sono presenti in alcune antologie.

Emilio Maggi nasce a Pescara nel 1977 e dal 2007 fa foto per professione. Sempre alla ricerca dell’imperfezione.

Cristina Mosca, autrice, ha iniziato il suo percorso nella narrativa nel 2005. Da allora ha pubblicato vari romanzi, è stata giornalista pubblicista e attualmente è docente di Inglese.

Articolo offerto da:

Archidea