Manoppello, inaugurato il nuovo parco urbano di Piazza San Francesco che cambia il volto del centro storico

manoppello parco

Le voci festose, i sorrisi dei bambini, i loro pensieri sulla pace, il volo dei palloncini hanno animato nel pomeriggio di oggi, venerdì 13 maggio, l’inaugurazione del nuovo parco urbano di Piazza San Francesco a Manoppello. Alla cerimonia con il sindaco Giorgio De Luca e le componenti della giunta Giulia De Lellis e Maria Esposito, ha partecipato ilpresidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri che inaugurando la nuova area pubblica di oltre 1400 metri quadrati, che dall’ex Chiesa di San Lorenzo si apre verso i terrazzamenti verdi che guardano piazza Cipressi, ha detto:“Sono felice di essere qui oggi con voi non solo per il legame da sempre mi unisce a Manoppello ma anche perché finalmente dopo due anni di restrizioni siamo in un parco, insieme, e vediamo i bambini correre e sorridere in questo bellissimo spazio pubblico che ha ridisegnato la geografia del pregevole centro storico cittadino”.

 

Realizzato con 300 mila euro di fondi, cui si aggiungeranno altri 100 mila euro ottenuti grazie ad un bando della Regione Abruzzo che permetteranno ulteriori interventi di completamento, il nuovo spazio urbano può contare suun’area giochi e un terrazzo verde, oltre alla riqualificata piazza San Francesco che è stata dotata di nuova pavimentazione e raccordata con Corso Santarelli, l’antica via di accesso al borgo. Il verde pubblico esistente è stato sistemato ed arricchito con nuove piantumazioni e, nel contempo è stata riqualificata anche la vegetazione presente nel tratto di terreno compreso tra l’area adibita a parco giochi e la sottostante piazza Cipressi.

“Oggi consegniamo formalmente alla nostra comunità una nuova zona d’incontro e di socialità, priva di barriere architettoniche, pensata non solo per i più piccoli. Il parco urbano di piazza San Francesco sarà un luogo di tutti da frequentare e di cui avere cura. Abbiamo pensato ad una cerimonia semplice – ha aggiunto De Luca – e abbiamo chiesto ai bimbi dell’oratorio San Nicola, che ringrazio per la collaborazione, di condividere le loro riflessione sulla Pace, in queste lunghe, tristi e difficili settimane di conflitto in Ucraina. Con l’occasione ringraziamo la Regione che attraverso specifici bandi favorisce la riqualificazione dei borghi abruzzesi e in particolare il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, sempre vicino a Manoppello”.

Dopo i saluti istituzionali e l’intervento del progettista Francesco Iacovone; voce dunque ai bimbi e alle riflessioni dei piccoli Sofia, Valerio, Gioia e Adele accompagnati dalle giovani educatrici Francesca De Rosso e Beatrice Pepe e dai bimbi dell’oratorio San Nicola che hanno partecipato al simbolico taglio del nastro e fatto volare in cielo tanti palloncini con i colori della bandiera dalla pace.

I lavori sono stati realizzati dalla ditta Ve. Ma. di Pescara.

Dal parco urbano, ci si è poi spostati nella vicina ex chiesa di San Lorenzo dove è stata allestita la 1^ mostra interregionale di Pittori e Scultori Abruzzesi dedicata a Giovanni Antonio Santarelli, incisore e scultore nato a Manoppello nel 1758 e noto in tutta Italia. Alla presentazione hanno preso parte oltre al sindaco e agli amministratori comunali, il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e il sindaco di Guardiagrele Donatello Di Prinzio e sono interventi Eugenio Cancelli, docente e architetto sul tema “Propositi Progettuali e valori ereditati a difesa dei patrimoni condivisi della Majella” e Leonardo Paglialonga presidente Ass. Nemesis che ha parlato di “Arte contemporanea in Abruzzo”.

In mostra le opere di 24 artisti: Adele Schiazza, Antonella Di Cristofaro, Antonio Fagnani, Bruno Paglialonga, Carla Trivellone, Carmina Marchesani, Danila Fulgenzio, Fabiola Passeri, Fabiola Speranza, Franco Di Nicola, Giampaolo Di Mattia, Gianfilippo Aceto, Guerino Martinelli, Leonardo Paglialonga, Luciano Primavera, Lucilla Luciani, Maria Zaccagnini, Manuele Carota, Majoieta Cake Design, Nicolino Cerritelli, Paola De Luca, Rosaria Brandimarte, Sabrina Crisante, Sergio Bacelli.

“Abbiamo voluto valorizzare la figura di Giovanni Antonio Santarelli coinvolgendo ben 24 Artisti Abruzzesi, l’artigianato artistico abruzzese e l’arte nelle sue diverse espressioni, facendo diventare Manoppello sempre di più un punto di riferimento artistico. Siamo lieti – ha detto il presidente di Arabona Aps Marinelli – dell’importante sinergia che si è creata tra noi, le istituzioni e i partner ponendo le basi per ulteriori progetti”.

Articolo offerto da: