Giro d’Italia: provvedimenti sulla circolazione

giro d'italia in abruzzo

In occasione della 9° tappa del giro d’Italia Isernia Blockhaus, con provvedimento prefettizio è stata disposta la sospensione della circolazione veicolare come di seguito indicato:

  • SULLA S.P. 64 (COLLE BOTTE – ROCCAMORICE – FONTE TETTONE):
  • dalle ore 13:00 del 14.5.2022 e fino a fine gara, dal km 8+000 (Bivio Eremo Santo Spirito) al km 17+300 (confine provinciale);
  • dalle ore 13:00 del 14.5.2022 e fino a fine gara, dal km 4+100 (bivio cimitero Roccamorice) al km 8+000 (bivio Eremo Santo Spirito) con esclusione dei residenti, aventi diritto ed avventori alle strutture di ristoro ivi insistenti, con presentazione della prenotazione e fino a saturazione dei parcheggi, sino e non oltre due ore e mezza prima del transito della gara;

 

  • dalle ore 6:00 del 15.5.2022 (giorno della gara) dal km 0+000 (innesto S.R. 487) al km 4+100 (bivio cimitero Roccamorice), con accesso consentito al pubblico per i parcheggi individuati lungo la “strada comunale per la Valle Giumentina” (Abbateggio), Strada Provinciale 65 (via Margherita d’Austria – Abbateggio), con esclusione dei soli residenti, aventi diritto e degli avventori alle strutture di ristoro ivi insistenti, con presentazione della prenotazione e fino a saturazione dei parcheggi, comunque esterni alla sede stradale, sino a non oltre due ore e mezza prima del transito della gara;
  • SULLA S.S. 614 (LETTOMANOPPELLO – PASSO LANCIANO):
  • dalle ore 22:00 del 14.5.2022 e fino a fine gara, dalla località Fonte di Papa (altezza Ristorante “La pietra carrata”) fino al limite della provinciale di Chieti, con esclusione dei soli residenti, aventi diritto e degli avventori alle strutture di ristoro ivi insistenti, con presentazione della prenotazione e fino alla saturazione dei parcheggi/aree di sosta/spazi disponibili, comunque esterni all’intera sede stradale, sino a non oltre due ore e mezza prima del transito della gara;

Da tutte le chiusure al transito sopradescritte, e sino a non oltre due ore e mezza prima del transito della gara, restano esclusi i pedoni e le biciclette.

Inoltre nella giornata del 15 maggio è stata disposta la chiusura al traffico veicolare a partire da 2,30 H prima del transito del primo concorrente e fino a trenta minuti successivi al passaggio del veicolo recante il cartello “fine gara ciclistica”, e comunque fino a cessate esigenze lungo i tratti di strada interessati dal percorso di gara nel territorio di questa provincia.

Articolo offerto da: