Marcozzi: “Forzature continue del regolamento da parte della maggioranza del consiglio regionale. Gestione dei lavori inaccettabile”

sara marcozzi

“Oggi, davanti alle forzature continue del regolamento del centrodestra, abbiamo detto basta. Non si può impedire il confronto nelle istituzioni solo perché non si hanno più numeri certi in maggioranza. Non si possono negare le prerogative dell’opposizione solo perché non si è in grado di approvare i provvedimenti seguendo le regole. Non si può mettere il silenziatore a Consiglieri regionali che portano le istanze dei territori dentro l’Emiciclo. Il Consiglio regionale di oggi si è concluso prima dell’approvazione delle norme previste all’ordine del giorno perché questa maggioranza, divisa in più parti, non è stata in grado nemmeno di tenere il numero legale. Si dimostra un’improvvisazione continua che rischia di fare il male dell’Abruzzo. In questi anni di emergenza sanitaria ed economica, il Movimento 5 Stelle ha fatto il proprio dovere di opposizione responsabile. Abbiamo messo davanti a ogni cosa gli interessi degli abruzzesi. Abbiamo lavorato affinché venissero approvate norme per stanziare risorse per i cittadini che, puntualmente, Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno bloccato nei cassetti della regione per la cronica lentezza di rendere esecutivi i fondi stanziati in Consiglio. Adesso è il momento che il centrodestra si dimostri in grado di governare la regione. Altrimenti è preferibile che tolgano il disturbo in fretta”. Lo afferma il Capogruppo M5S Sara Marcozzi al termine del Consiglio regionale.

 

Articolo offerto da: