Presentato il calendario 2022 degli eventi del Circolo Nautico Pescara

circolo nautico pescara riunione

Regate d’altura aperte a tutte le imbarcazioni, tre porti coinvolti oltre alle Isole Tremiti, la collaborazione tra circoli nautici di Pescara Giulianova, Vasto e Ortona e la Lega navale Pescara con l’aspirazione di allacciare rapporti con Marche e Puglia, il sostegno di Federvela, Marina di Pescara e sponsor importanti che credono nella Vela e nell’attività del Cnp. E soprattutto il ritorno di tanti appassionati del mare che finalmente vedono nel Cnp un punto di comune di interesse e che abbraccia e promuove anche attività sociali e culturali. E’ stata presentata nei locali della Club house del porto turistico Marina di Pescara la stagione della vela 2022 che segna il pieno ritorno all’attività sportiva del Cnp 2018 dopo l’anno di rodaggio 2021 con il successo riscontrato nella regate della Dannunziana e della Cooking Cup. Sei gli aventi in programma di livello regionale con la copertura complessiva di una ventina di giorni di sport e iniziative post-regata nell’area del Cnp nel Marina di Pescara. Coinvolte imbarcazioni ed equipaggi di tutta la regione e dei porti vicini delle Marche. Tutte le novità sono state presentate nel corso della serata di presentazione conclusa con un aperitivo e un brindisi beneaugurante alla nuova stagione della vela. Hanno partecipato il presidente Cnp Nino Venditti, il team operativo Cnp costituito da Alessandro Pavone, Fabio Tortini, Andrea Venditti, Mario D’Annunzio, Gaetano Nazari, Andrea Di Nicolantonio, Andrea Mori e Ferdinando Ciccozzi. Presenti il Marina di Pescara con il direttore Bruno Santori, il segretario IX zona Fiv Ermanno Sfischio e delegati dei circoli di Giulianova e Vasto. Un angolo a parte della serata è stato dedicato agli sponsor che hanno abbracciato con entusiasmo le stagione del Cnp: dai principali Banca Generali private, Locman, Vittoria Rms , agli altri supporter che condividono la navigazione del Cnp, fino ai singoli brand della Cerasuolo d’Abruzzo Cup che vede salire a bordo il Consorzio vini d’Abruzzo. IL CALENDARIO (vedi tabella). Si parte il 9 aprile con il Campionato primaverile articolato in diverse giornate e che prevede regate sulle boe e fino a Vasto. Il 22 aprile infatti le imbarcazioni fanno rotta su Punta Penna nella “lunga” di Vasto, la “Regata dei Trabocchi” lungo la costa e che dà modo di offrire uno straordinario spettacolo dalla Via Verde. Quindi si arriva a giugno con la due giorni della Cerasuolo d’Abruzzo Cup, evento unico nel suo genere che abbina un brand specifico e tipico della nostra regione e inteso in questo senso anche come prodotto di promozione e marketing turistico. L’8 luglio si torna in mare con una “storica” e impegnativa regata, la Pescara-Tremiti. A settembre, dopo la pausa estiva, si issano di nuovo le vele per la Dannunziana Cup, collegata agli eventi della città di Pescara, e quindi a ottobre per la regata più saporita dell’anno, la Cooking Cup. A tutte le regate sono abbinati gli eventi a terra con ospitalità, brindisi, pasta party e arrosticini, serate e degustazioni enologiche in occasione della Cerasuolo d’Abruzzo Cup.

 

Cnp e Fiv collaborano anche per le regole delle regate e agli armatori viene offerta la possibilità di gareggiare “alla pari” con un unico modello di rating da destinare a ciascuna barca a seconda delle singole tipologie. DICHIARAZIONI del presidente Cnp Nino Venditti: “E’ con onore che a nome del Cnp dò il via alla nuova stagione della vela che segna il ritorno ufficiale delle regate d’altura a Pescara in sinergia con gli altri circolipartner. Il calendario è frutto del lavoro di un team di appassionati che, come tutti i soci del Circolo, hanno a cuore la vela, le attività sportive e sociali, la location del Marina di Pescara e più in generale l’immagine di Pescara e dell’Abruzzo nelle attività di mare, elemento imprescindibile della nostra regione. Ci tengo a sottolineare che le iniziative sono aperte ad ogni tipologia di imbarcazione e a tutti gli armatori che il Cnp è ben lieto di accogliere. Le attività a terra completano poi un quadro già molto ben dipinto e si coniugano perfettamente con la promozione e la valorizzazione del prodotto turistico-commerciale rappresentando un esempio di quanto si possa realizzare con un grande gioco di squadra”.

Articolo offerto da: