Zes, la Uil Abruzzo: “Bene accordo con Agenzia Entrate, ora remiamo tutti nella stessa direzione”

michele lombardo

“Anche se apparentemente secondario, l’accordo tra l’Agenzia delle Entrate e il commissario per la Zes, Mauro Miccio, ricopre una grande importanza: è un primo, decisivo passo per far decollare finalmente questa grande opportunità che si chiama zona economica speciale, invitando tutti a lavorare con entusiasmo”. Così Michele Lombardo, segretario generale Uil Abruzzo, che coglie la palla al balzo del protocollo di intesa che consentirà all’Agenzia delle Entrate di assistere gli operatori economici che intendono avvalersi della Zes, per rilanciare questa grande opportunità: “È questo il momento di avviare senza indugi uno strumento strategico per lo sviluppo socioeconomico della nostra regione, in particolare di quelle aree maggiormente depresse dove insiste il perimetro della Zes. Grazie alla zona economica speciale, infatti, si rilanceranno vasti territori, che diventeranno al tempo stesso attrattivi di nuovi investimenti produttivi.

Finalmente – aggiunge Lombardo – possiamo dire che l’attività svolta dal professor Miccio incomincia a dare i primi frutti. Adesso tutti gli attori istituzionali, così come quelli datoriali e sindacali, devono lavorare all’unisono per giocare al meglio questa partita. La Zes non è l’unico strumento, ovviamente, ma è sicuramente uno di quelli più importanti per trattenere e consolidare le realtà produttive sul nostro territorio. Noi come Uil Abruzzo abbiamo sempre lavorato affinché diventasse realtà: ora siamo ad un punto di svolta e bisogna remare tutti nella stessa direzione, affinché diventi reale volano economico e produttivo e, al tempo stesso, aiuti a rilanciare anche il tema della trasversalità tirreno-adriatica, innestandosi intelligentemente con il raddoppio ferroviario della Roma-Pescara già finanziato e in via di definizione. Con una dorsale adriatica irrobustita e una trasversalità strategica, l’Abruzzo potrà giocare un ruolo da protagonista nel futuro dell’Italia e globale”.

Articolo offerto da:

Archidea