Si è riunita l’assise civica Manoppello

Assessore Maria Esposito_Comune di Manoppello

Avvicendamento nella giunta comunale di Manoppello che diventa sempre più rosa. A Davide Iezzi, che ha rassegnato a le sue dimissioni per sopraggiunti impegni di carattere personale, subentra la consigliera comunale Maria EspositoLa nomina del neoassessore Esposito (40 anni) è stata comunicata dal sindaco Giorgio De Luca al termine della seduta del Consiglio Comunale, che si è riunito giovedì 17 febbraio. Maria Esposito con deleghe a Manutenzione, viabilità, riqualificazione e controllo del territorio; Servizi cimiteriali; Risorse Umane; Sicurezza urbana; Urp; Ambiente ed ecologia urbana; Pubblica illuminazione; Servizi tecnologici e rapporti con gli Enti esterni e Randagismo e tutela degli animali, è la terza donna della giunta capitanata da De Luca e composta dal vicesindaco Melania Palmisano, dall’assessore Giulia De Lellis e dall’assessore Antonio Costantini.

Tra i punti discussi ieri dall’assise civica presieduta da Roberto Cavallo, la presentazione delle linee programmatiche di governo per gli anni 2021/2026 e l’approvazione del progetto di fattibilità economica, con contestuale adozione di variante al PRG, per lavori di demolizione e ricostruzione della scuola dell’Infanzia di Ripacorbaria in via Rocco D’Alessandro.

“Questo primo studio di fattibilità – ha spiegato il primo cittadino Giorgio De Luca – è propedeutico all’inserimento del progetto nell’apposita misura prevista nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, che prevede investimenti per il potenziamento dell’offerta dei servizi all’istruzione. È un progetto ambizioso che, se finanziato, andrà certamente migliorato e che vedrà, in un’area limitrofa all’edificio esistente, acquistata dal Comune grazie all’infaticabile lavoro dell’assessore al Patrimonio Antonio Costantini, la realizzazione di una scuola moderna, tecnologicamente all’avanguardia, con spazi finalmente adeguati che accoglieranno al meglio e in sicurezza i piccoli alunni, i docenti e il personale. L’edificio sarà in grado di produrre tutto l’apporto energetico necessario al suo funzionamento sia per la climatizzazione che per l’aspetto illuminotecnico – ha aggiunto il sindaco – e avrà a disposizione spazi verdi in cui saranno realizzati un orto scolastico e, sfruttando la vegetazione esistente, un piccolo bosco didattico. La nuova scuola sarà realizzata su un lotto di quasi ottomila metri quadriIl costo stimato è di 3 milioni e 700 mila euro. Tale struttura, il cui progetto auspichiamo venga finanziato, risponderà alle esigenze sempre crescenti del territorio e rappresenterà un fiore all’occhiello del patrimonio pubblico scolastico”.

L’assise civica ha poi proceduto con la nomina della Commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari (di cui faranno parte con il sindaco e il presidente del Consiglio del Consiglio (membri di diritto) anche Davide Iezzi (maggioranza) e Anna Giuseppina Ilario(opposizione) eletti nella seduta del 17 febbraio e discusso l’interrogazione a firma di consiglieri di minoranza del gruppo Manoppello L’Alternativa su lavori privati in corso in via Castello.

Articolo offerto da: