Francavilla al Mare, la cittadina degli orologi

francavilla

Nuova veste per il territorio di Francavilla al Mare:  il Comune si dota di un nuovo arredo urbano che consta di ben 40 orologi disseminati tra strade e piazze .

L’idea è stata accolta con grande zelo dal primo cittadino Antonio Luciani che ha presentato il progetto ieri in videoconferenza insieme all’ideatore Roberto Satolli (nella foto), tecnico orologiaio di quarta generazione.

Un’affascinante iniziativa che non comporta alcun costo alle casse dell’amministrazione comunale, trattandosi di pubblicità di servizio: gli orologi assolvono, infatti, ad un duplice compito, in primis quello funzionale ed estetico che dona al territorio una parvenza di cittadina d’altri tempi a mo’ di Pesariis, un piccolo borgo in provincia di Udine, noto come il villaggio degli orologi; in secondo luogo il progetto ha una connotazione commerciale, in quanto sotto ogni orologio verrà posizionato un pannello pubblicitario.

Al momento alcuni dei pannelli raffigurano immagini di un tempo, con suggestive rievocazioni  della Francavilla che fu.

“Mi preme esprimere la mia stima all’ideatore Roberto Satolli – ha detto il sindaco Antonio Luciani – che si è accollato l’intero onere del progetto pagando di tasca propria le installazioni e investendo sul nostro territorio, nonché conferendo alla nostra cittadina un’immagine elegante e raffinata  in virtù di questi orologi che ritengo splendidi”.

L’iniziativa è stata molto gradita dalla popolazione francavillese, come testimoniano i messaggi di apprezzamento pervenuti numerosi sui social del Comune.

“L’idea è nata 12 anni fa – ha spiegato Roberto Satolli – nell’ambito di una situazione critica dal punto di vista familiare, mentre percorrendo le via della città eterna sono rimasto folgorato da simili installazioni. L’iter è durato 12 anni tra incomprensioni e ostacoli. Ad oggi gli apprezzamenti riscontrati non possono che rincuorarmi in qualità di francavillese e gratificarmi per aver riportato quell’ornamento architettonico nella mia cittadina. Un onore più che un onere. Sono 40 gli orologi che, posizionati in luoghi strategici di transito come punti di riferimento, nascono con una doppia finalità di comunicazione pubblicitaria: una con scopo istituzionale che fornisce informazioni sull’attività e l’altra con finalità aristocratica mirata alle attività storiche che permangono sul territorio con il loro logo impresso sul quadrante. Le cartoline d’epoca inedite con aforismi – ha concluso Satolli – sono un valore aggiunto che arricchiscono il contesto urbano e donano un po’ di ottimismo in questo travagliato periodo”.

Articolo offerto da: