Divieto di avvicinamento per lo stalker di Teramo

stalking

A quasi due mesi dall’entrata in vigore della legge che ha istituito il “Codice Rosso” per Stalking,  la Squadra Mobile di Teramo ha dato esecuzione all’ordinanza applicativa del divieto di avvicinamento alla persona offesa, nei confronti di un teramano.

L’uomo, non rassegnandosi alla fine della relazione con la compagna, aveva cominciato a minacciarla e molestarla, con condotte reiterate, contattandola quotidianamente con messaggi offensivi e telefonate minacciose. Molestie anche sul luogo di lavoro della donna dove risulta essersi recato ubriaco per tentare di convincerla a consumare un caffè insieme.

In una circostanza l’uomo le aveva inviato dei video pornografici con protagoniste altre persone, con l’intento di offendere la reputazione della sua ex fidanzata. Naturalmente tali condotte hanno causato alla donna un perdurante stato di paura e di ansia.

E’ scattato così il Codice Rosso per lo stalker, emesso dal GIP del Tribunale di Teramo su richiesta del P.M. con il divieto di avvicinarsi alla vittima e ai luoghi da lei frequentati.

Articolo offerto da:

Archidea