Una panchina rossa in memoria di Anna Carlini

LA PANCHINA ROSSA

Sabato 7 settembre, alle ore 11, una panchina rossa sarà installata nel parco comunale di Villa Sabucchi, in viale Bovio a Pescara, come monito contro la violenza sulle donne e in memoria di Anna Carlini, la giovane pescarese di 33 anni, affetta da problemi psichici, stuprata e uccisa nei pressi della stazione ferroviaria, la notte tra il 29 e il 30 agosto del 2017.

L’iniziativa è promossa dall’associazione Val Pescara Protezione Civile, Psicologi per i Popoli Abruzzo, Kairos e Stati generali delle donne. La cerimonia avverrà alla presenza dei familiari della vittima.

Questa la frase dedicata ad Anna:

“Qui siede chi non guarda se non con gli occhi dell’amore, chi non possiede ma abbraccia, chi non giudica ma accoglie e chi non fa spazio alla violenza”.

Nell’aprile del 2017 le associazioni Val Pescara Protezione Civile e Psicologi per i Popoli Abruzzo avevano dedicato un’altra panchina, nel parco Calipari di via Rigopiano, a Jennifer Sterlecchini, la ragazza di 26 anni uccisa a coltellate dall’ex fidanzato, sempre a Pescara, pochi mesi prima.

Articolo offerto da:

Archidea