Teramo: arresto e denuncia per padre e figlio

polizia stradale

Serata movimentata a Poggio San Vittorino di Teramo, presso il Bar del Poggio, conclusasi all’alba in Questura, con l’arresto di un quarantenne del posto e con la denuncia a piede libero di suo figlio minorenne.

Nella tarda serata di ieri è pervenuta al 113 la segnalazione di una grave lite in atto presso il bar. La volante della Polizia, giunta sul posto, ha riscontrato una avvenuta aggressione a danno della titolare da parte di padre e figlio, tra l’altro in evidente stato di ebrezza. I due uomini hanno iniziato ad insultare e minacciare di morte i poliziotti, per poi aggredirli fisicamente al tentativo di questi di identificarli e riportarli alla calma.

Le violenze dei due sono proseguite nel momento di essere condotti in Questura, tanto che si è resa necessaria la collaborazione dei Carabinieri. Prima di scendere dal veicolo,  i due uomini hanno preso a calci e pugni vetri e portiere, forse nel tentativo di fuggire.

La violenza non è però cessata: anche in Questura hanno continuato nel loro atteggiamento bellicoso, aggredendo ancora i due poliziotti, i quali hanno riportato lesioni e distorsioni giudicate guaribili dal Pronto Soccorso in 20 giorni.

Dichiarato in stato di arresto, posto a disposizione della Procura della Repubblica, l’uomo è stato ricondotto alla propria abitazione agli arresti domiciliari. Il figlio, minorenne, denunciato in stato di libertà. Stamani l’udienza di convalida dell’arresto.

Articolo offerto da: