L’impresa Omnia Servitia di Pescara vince maxi appalto per l’ospedale di Pavia

omnia servitia

E’ una società abruzzese ad aggiudicarsi, con gara europea e per 18,4 milioni di euro, i lavori per la ristrutturazione e per l’ampliamento dell’ospedale San Matteo di Pavia.

Si tratta della Omnia Servitia Srl, con sede a Pescara e sede operativa in Val di Sangro, facente parte del Consorzio Italia Servizi (CIS), della Colasante Holding, che opera a livello nazionale ed internazionale principalmente nel settore dei servizi tecnologici per la produzione e la gestione integrata dell’energia.

La Omnia Servitia, che è azienda capofila, insieme con la società Apleona HSG Spa (ex Bilfinger Sielv Facility Management) con sede a Fossò (Ve), ha dunque vinto l’appalto. L’aggiudicazione della gara è stata pubblicata sulla Gazzetta Europea. Ora si dovrà procedere con la progettazione definitiva e la realizzazione degli interventi di adeguamento, strutturale ed impiantistico, del nuovo Dea (Dipartimento emergenza ed accettazione) del policlinico veneto.

Previsti la realizzazione di un’area al servizio di Immunologia e Medicina trasfusionale, un’altra che accoglierà il Poliambulatorio, di un’area dedicata al Polo oncoematologico, di un nuovo centro di Radioterapia e di opere di messa in sicurezza e bonifica dell’amianto. L’appalto è stato effettuato da Infrastrutture Lombarde nel marzo 2016.

Articolo offerto da:

Archidea