Motta: dopo la Targa Tenco il live a Pescara

Motta a PescaraMotta a Pescara

La stagione dei concerti pescaresi entra nel vivo con un live importantissimo, quello di Motta, nell’ambito del Terrasound Festival, presso gli spazi dell’ex Cofa, mercoledì 11 luglio.

Fresco della Targa Tenco 2018 per il miglior album, assegnatagli appena qualche giorno fa, Francesco Motta non è uno che le manda a dire e che è abituato da sempre a metterci la faccia, come denotano esplicitamente le copertine dei suoi dischi da solista, La fine dei vent’anni del 2016, acclamato esordio, e Vivere o morire di quest’anno, giunti dopo due dischi con i Killer Jokers.

Si sa, il secondo disco è sempre quello più difficile, o almeno così si dice di solito, e Motta sembra aver superato la prova di slancio; certo, manca magari l’effetto sorpresa dell’esordio, ma Vivere o morire conferma in pieno quello che di buono era contenuto nel primo lavoro, aggiungendo qualche aggiustamento qua e là.

La musica di Motta racconta storie quotidiane e precarie, innestando miracolosi ritornelli pop su una struttura da ballata d’autore, mischiando qualche tocco etnico e pulsioni un filo più elettriche.

Non le manda a dire Motta, come dicevamo, e prova ne sia la schietta presa di posizione del cantautore su un post Facebook di qualche giorno fa contro le politiche del nostro governo.

L’appuntamento è quindi per mercoledì sera con la musica d’autore di Motta.

Articolo offerto da:

Bar Roberto