Partita del cuore, domenica 6 maggio l’appuntamento

La Partita del Cuore seconda edizioneLa Partita del Cuore, seconda edizione

Partita del cuore seconda edizione. Ritorna anche quest’anno per il secondo anno consecutivo la Partita del Cuore, un appuntamento sportivo di grande solidarietà, in programma domenica 6 maggio dalle ore 17 sul campo dello stadio Adriatico di Pescara.

L’evento è organizzato dall’associazione Armoniae con il Patrocinio del Comune di Pescara. Saranno tre le squadre che si sfideranno in un triangolare di calcio (Abruzzo all Stars, formazione capitanata da Modesto Lanci e composta da personaggi dello sport e spettacolo come Piero Mazzocchetti, Davide Cavuti, Marco Papa (capitano) gli ex calciatori Franco Marchegiani, Gianluca Colonnello, Michele Gelsi, Fabrizio Cammarata, Felice Mancini, Vincenzo Lambertini, il manager sportivo Dino Zampacorta e il presidente Daniele Sebastiani. La squadra sfidante è quella di Armoniae, capitanata da Luigi Abete e Donatella Columpsi e composta da personaggi dello spettacolo e sportivi. La terza squadra sarà quella della Polizia, che avrà fra le sue punte Gabriel Batistuta.

“Prevediamo di portare 5.000 spettatori sugli spalti – annuncia Luigi Abete presidente dell’associazione Armoniae e la vice presidente Donatella Columpsi – il ricavato lo destineremo a Uilm e DiversiUguali in modo che si sostengano entrambe le realtà che ogni giorno affrontano la disabilità e si sostengono le famiglie. Ringrazio gli sponsor che ci hanno aiutato a organizzare l’evento, grazie anche agli Abruzzo All Stars che rispondono sempre alla chiamata in campo e alla Uisp Abruzzo con Aòberto Carulli che ci ha fornito i sei arbitri. Venite tutti perché lo sport fa bene”.

“Una grande partita qualunque sia il risultato dicono Marco Papa, capitano e Davide Cavuti, una delle punte – Giocheremo con tanti colleghi artisti motivatissimi sul campo, lo faremo per la causa e anche per divertire e divertirci. Siamo un gruppo affiatato che con lo sport riesce a toccare tante dimensioni care e importanti, come la solidarietà”.

 

 

 

Articolo offerto da: