Parco dello Sport al Monopolio: lavori aggiudicati, partiranno a giugno

Il Parco dello SportIl Parco dello Sport

Cominceranno a giugno i lavori appena aggiudicati alla ditta 3C Aedificatoria Srl per la realizzazione del Parco dello Sport.

Un’area di 8.102 metri quadrati di verde destinati ad attività fisica, divertimento e aggregazione nel cuore del quartiere San Giuseppe, appena dietro la stazione centrale.

Un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, che grazie all’impegno del vicesindaco Antonio Blasioli e del precedente assessore al Verde Laura Di Pietro, trasformerà l’area dell’ex Monopolio da area chiusa a parco fruibile per la città, scongiurando il rischio degrado e di cementificazioni a cui la zona risulta esposta.

“La realizzazione del parco parte da un’idea lontana, quella di offrire ai ragazzi del quartiere la possibilità di fare sport gratuitamente e di mettere a disposizione dei cittadini un nuovo, grande punto di incontro – così il vicesindaco Antonio Blasioli – Questo obiettivo è stato possibile grazie ad processo articolato, che ha visto prima la cessione dell’area al Comune di Pescara da parte del Demanio e poi la partecipazione a un bando del Coni “sport e periferie”, che metteva, appunto, a disposizione delle amministrazioni somme per realizzare o riqualificare aree e strutture destinate allo sport. Pescara ha vinto il concorso e abbiamo approvato un progetto del valore complessivo di 450mila euro, diviso in due lotti. Il primo, da 300mila, partirà a giugno per concludersi in autunno, mentre il secondo, di ulteriori 150.000 euro è legato al finanziamento del Coni che stiamo attendendo.

Ma come cambierà l’area dell’ex Monopolio? Al suo interno verrà realizzato un campo sportivo idoneo per il calciotto, la pallavolo e il basket. Il campo sarà recintato. Sarà dotato di percorsi per il footing e altri sport, ma anche di camminamenti che permetteranno l’accesso di mezzi di soccorso o al servizio del verde. Inoltre, verrà realizzato un piccolo “anfiteatro” (una piazzola semicircolare di circa 66 mq circondata da panchine in cemento), dove si potranno svolgere spettacoli e manifestazioni. L’area verrà illuminata con lampioni a tecnologia led e saranno anche realizzati i marciapiedi intorno all’intero perimetro, anche su via Rigopiano dove, attualmente, mancano. Il parco sarà dotato di sottoservizi, rete gas, energia e acqua, di un impianto fognante e di irrigazione automatico. Sarà anche prevista un’area per lo sgambettamento cani, con ingresso autonomo, mentre sarà possibile accedere al parco da tre varchi, due su via Passolanciano e uno su via Rigopiano. Una vera e propria oasi ricreativa, dunque, con un occhio di riguardo alle specie arboree: all’interno pianteremo alberi idonei all’abbattimento di anidride carbonica e polveri sottili. Le specie che verranno messe a dimora sono: Ginkgo Biloba, acero riccio purpureo, ontano nero, tiglio selvatico, farnia, biancospino, malus evereste, ciliegio giapponese, liriodendro o albero dei tulipani, liquidambra e alloro, che sarà impiegato per la realizzazione della siepe esterna.

Sono veramente felice che dopo i lavori di completamento di San Giuseppe possa avverarsi un sogno che il quartiere custodiva da anni, uno spazio verde attrezzato in grado di recuperare nella memoria di tutti noi il vecchio campetto di San Giovanni Bosco o lo spazio dove oggi si trovano i palazzi di via Caduti di Nassiryia o, ancora, il campetto della chiesetta. Tutti luoghi che hanno fatto parte della vita dei ragazzi della zona per anni, ma oggi purtroppo scomparsi. Il parco dello sport sarà il nuovo marchio del nostro quartiere, uno spazio unico e caratterizzante, e di questo sono particolarmente orgoglioso”.

 

Articolo offerto da: