Laura Ciriaco: Pescara spopola a “The Voice”

Laura CiriacoLaura Ciriaco

Pescara piomba come una bomba alle “Blind Auditions” del seguitissimo talent di Raidue “The Voice Of Italy”, la cantante Laura Ciriaco scelta da Francesco Renga nella sua squadra.

Laura Ciriaco, pescarese di poco più di trent’anni, sembra nata per cantare e stare sul palco; voce potente venata di soul e funk, dal timbro talmente potente che la cantante dei Lacuna Coil, Cristina Scabbia, da quest’anno tra i giudici, l’aveva scambiata per una voce maschile. Ma non solo, Laura vanta anche un’importante presenza scenica, affinata in anni di esperienza; infatti, dopo un iniziale interessamento agli strumenti classici, ha studiato pianoforte al Conservatorio di Pescara, la giovane pescarese ha capito che il canto era la sua strada e, proprio durante una lezione viene notata da Paolo Del Vecchio è scritturata per il Premio Mia Martini del 2005. Nonostante sia alle prime esperienze, giunge alla finale nazionale e da lì non si ferma più. Si trasferisce a Milano collaborando col noto cantautore Franco Fasano, vince il Premio Mogol per il miglior testo e inizia anche ad insegnare canto in prestigiose accademie.

E ora l’incontro col grande pubblico e con i palcoscenici che contano a “The Voice Of Italy”. La pescarese intona “Human”, il successo internazionale del colosso inglese Rag’n’Bone Man, un pezzo di grande atmosfera, dalle atmosfere nere che attingono alla tradizione del blues e del soul, ma con un forte sentore di pop attuale, e subito attira l’attenzione di Francesco Renga, il primo a girare la sedia, seguito poco dopo da Cristina Scabbia che però, a causa dei meccanismi del regolamento, non può scegliere, con grande rammarico, di essere la sua coach.

Sarà così Renga a portare nella sua squadra Laura Ciriaco che, ne siamo sicuri, con la sua voce forte e gentile come l’Abruzzo che rappresenta, non lo deluderà. L’appuntamento è quindi con le prossime puntate di “The Voice Of Italy”.

Articolo offerto da:

Bar Roberto