Maxi operazione dei Nas in Abruzzo, oltre 200 tonnellate di mangime sequestrato

Carabinieri NasCarabinieri Nas

Sono oltre 200 le tonnellate di mangime per animali da carne sottoposti a vincolo sanitario da parte dei Carabinieri del Nas di Pescara.

La maxi operazione è stata condotta nell’ambito di controlli svolti a tappeto in tutta la regione in materia di detenzione e commercio di fitofarmaci e prodotti per la zootecnica. Sono quattro le attività per cui è stata disposta la sospensione, al termine degli accertamenti dei Carabinieri per la tutela della salute, coordinati dal maggiore Domenico Candelli, in collaborazione con le Asl competenti. Si tratta di prodotti sequestrati per un importo pari a quattro milioni di euro. La perquisizione ha coinvolto attività di produzione, confezionamento e stoccaggio di mangimi zootecnici, risultate prive di autorizzazione all’esercizio e dei requisiti igienico sanitari, strutturali e gestionali. E’ quindi scattato il provvedimento di sospensione emesso dall’autorità competente. Il valore dei prodotti sequestrati ammonta a quattro milioni di euro.

Articolo offerto da: