Omicidio Neri: sequestrate le due auto del nonno

auto-sequestrateauto-sequestrate

Proseguono le indagini sulla morte di Alessandro Neri. Ieri, nel primo pomeriggio i Carabinieri hanno sequestrato le due auto appartenenti al nonno del ragazzo, Gaetano Lamaletto.

Si tratta di due auto di grossa cilindrata per la precisione di una Mercedes, nell’azienda vinicola di Orsogna, e una Audi Q5 nella villa di Gaetano Lamaletto, a Giuliano Teatino.

Le macchine risultano essere in uso al cugino della vittima. Finora non ci sono indagati nella vicenda; le auto sono state caricate da un carro attrezzi è messe a disposizione dei RIS che stanno cercando tracce del ragazzo. La villa dei nonni è frequentata dal nipote, di nome Gaetano, attualmente all’estero, che da circa un paio d’anni ha preso in mano l’azienda del nonno, il Feuduccio, sulle colline abruzzesi di Orsogna.

Novità importanti potrebbero emergere nelle prossime ore: obiettivo principale degli accertamenti sui veicoli sequestrati è capire chi li abbia utilizzati negli ultimi giorni, dall’altro ottenere eventuali riscontri alle informazioni acquisite fino ad ora nell’ambito delle indagini.

Su delega della procura della vicenda si sta occupando anche la Guardia di Finanza di Pescara, per ricostruire la storia patrimoniale della famiglia. Gli accertamenti ricostruiranno anche i movimenti economici del ragazzo, per capire se possano emergere elementi utili. Le indagini proseguono su più fronti.

 

 

 

Articolo offerto da: