Riparte l’edizione 2018 del Saral Food

Presentazione del Saral FoodPresentazione del Saral Food

Si riaprono a Pescara le porte del Saral Food. Anche per il 2018 la vetrina enogastronomica si svolgerà nel complesso “Pescara Fiere”, situato in via Tirino 431, da domenica 11 a mercoledì 14 marzo e ospiterà la 27esima edizione de Lu Carrature d’Ore, il concorso dell’associazione dei Cuochi che è ospite del padiglione.

Ieri mattina la presentazione con l’assessore alle Attività Produttive Giacomo Cuzzi, il consigliere Riccardo Padovano, Narciso Cicchitti, a capo dell’associazione di Pescara e Lorenzo Pace, segretario regionale della Federazione Italiana Cuochi   Vincenzo Ruoccolo.

“Pescara torna ad essere capitale dell’enogastronomia per quattro giorni – così l’assessore Giacomo Cuzzi – Il Saral Food ha avuto un grandissimo successo e domenica inaugureremo la nuova edizione che andrà avanti fino a mercoledì. La filiera che fa da traino alla nostra economia si presenta e fa da vetrina a tutto il comparto con un’attività non solo espositiva, ma anche convegnistica, perché sia un vero e proprio tavolo di lavoro. Entra così nel vivo la programmazione del Palafiere che ha dimostrato di essere un riferimento fruibile per riaccendere l’attività fieristica della città”.

“Il più antico concorso gastronomico dell’Abruzzo avrà sede all’interno del Saral – dice il presidente dell’associazione provinciale dei cuochi di Pescara Narciso Cicchitti – Si tratta di uno dei concorsi più antichi d’Italia organizzato dall’Associazione Provinciale Cuochi di Pescara. Siamo molto soddisfatti della partecipazione e della qualità delle ricette che saranno presentate – l’Associazione Cuochi Pescara da ventotto anni organizza la manifestazione, a conferma dell’importanza di questo concorso che ha saputo rinnovarsi per essere sempre al passo con i tempi, pur conservando la sua matrice fondamentale legata alla valorizzazione dei prodotti e della cucina abruzzese”.

“Il Fiesa regionale Confesercenti sarà presente al Saral – così Vinceslao Ruccolo – dove verranno prodotti tipicità di Abruzzo, Molise, Puglia e Campania, i panificatori saranno presenti con ricette e informazioni e la Fiesa domenica mattina promuoverà il convegno su sicurezza alimentare e stili di vita, ricominciamo dal pane”.

Articolo offerto da: