Esordio in panchina per Epifani. Domani arriva il Parma

Il tecnico del Parma, D'AversaIl tecnico del Parma, D'Aversa

Prima partita sulla panchina del Pescara per il neo mister Massimo Epifani: arriva il Parma del pescarese Roberto D’Aversa.

Dopo gli ultimi risultati negativi e la sconfitta di Cittadella, in casa della formazione adriatica urge un cambiamento di rotta per non essere risucchiati nella zona calda della classifica. Nella partita contro il Parma rientrerà dalla squalifica Perrotta, mentre Campagnaro e Bovo sono ancora fuori per infortunio.

Nella prima conferenza stampa pre partita, Massimo Epifani ha fatto il punto della situazione dichiarando: ”Abbiamo lavorato bene in settimana avendo avuto tutti a disposizione. Volevo portare entusiasmo per ottenere risultati. Non dico il modulo per non dare certezze agli avversari. Non cambierò tantissimo ma voglio mettere le mie idee. Ho provato sia la difesa a tre sia quella a quattro. Ho tutto chiaro in mente. Brugman è un giocatore importante per questa squadra ma lo sono tutti ma tornerò a metterlo in mezzo al campo come cercherò di mettere tutti i miei giocatori nelle posizioni naturali. Chiedo equilibrio il prima possibile.

Dobbiamo difenderci mentre attacchiamo e voglio che siano tutti disponibili nel farlo. Per fortuna ho ancora qualche dubbio di formazione e ciò significa che hanno lavorato nella giusta maniera. Fisicamente la squadra sta molto bene. Il Parma è una squadra forte e importante, l’abbiamo preparata bene limitandoli il più possibile. Sono molto sereno e sicuramente dormirò. Voglio che i miei ragazzi siano in grado di adattarsi alle situazioni di gioco. Convoco tutti anche Campagnaro, Bovo e Proietti che non sono disponibili perché è un nuovo inizio. Voglio anche calciatori bravi a gestire la palla con rapidità.”

Nel Parma di D’Aversa, mancheranno Scozzarella e Vacca, mentre hanno recuperato Munari e Ciciretti. Anche mister D’Aversa, nel consueto appuntamento del pre partita, si è soffermato sul cambio allenatore in casa Pescara e sul prossimo avversario.

“Epifani? Quando cambia l’allenatore c’è una scossa, abbiamo lavorato solo su di noi non sapendo il sistema di gioco del Pescara e non analizzando le loro partite perchè sarà la prima con il loro nuovo tecnico, ma i ragazzi hanno raggiunto una maturità tale che si possono adattare a ogni sistema di gioco. Il recupero a Pasquetta? Il campionato di B già di per sè porta ad un dispendio di energie con 5 turni infrasettimanali, chiaro che bisogna lavorare con l’intelligenza e la maturità giusta, ma abbiamo una rosa talmente ampia che possiamo affrontare anche le partite di recupero.

Il Pescara viene da un cambio di allenatore, dovremo essere bravi dall’inizio noi a cercare di lavorare sulle loro difficoltà ma giocando come fatto a Salerno: quando c’è il giusto atteggiamento la prestazione arriva di conseguenza. Fino adesso loro hanno giocato con il 4-3-3, Epifani lo usava in Primavera, ma quando allenava in altre categorie ha usato il 4-2-3-1, la cosa importante è aver lavorato su noi stessi per migliorare i nostri difetti. Quali sono? Se analizzo la gara di Salerno abbiamo creato molto ma non l’abbiamo chiusa, è una lacuna da migliorare; così come dobbiamo gestire meglio la palla una volta recuperata. Dubbi per domani? Non sono solo Ceravolo e Calaiò che mi mettono in difficoltà. Ceravolo è un giocatore importantissimo, abbiamo avuto sfortuna con l’infortunio, Calaiò ha ritrovato la condizione ottimale: posso contare su entrambi, così come su tutti gli altri”.

Infine, un pensiero per la prematura scomparsa del capitano della Fiorentina, Davide Astori:  “ Quando ho letto la notizia ho smesso di fare tutto, a volte succedono disgrazie come questa e il pensiero mio si è subito rivolto alla sua famiglia, ai genitori, alla compagna e alla figlia. La cosa bella, se proprio vogliamo trovarla, è ciò che è successo ieri ai funerali: è un punto di partenza, c’è stata unione nel dolore al di là dei colori e del tifo”.

In occasione della partita di domani contro il Parma, verrà osservato un minuto di raccoglimento in memoria dell’ex capitano della Fiorentina, Astori inoltre entrambe le squadre scenderanno in campo con una maglia speciale per commemorare il capitano della Fiorentina.

A dirigere l’incontro sarà il signor Illuzzi di Molfetta. A coadiuvarlo come assistenti, sono stati designati i signori Stefano Bellutti di Trento e Francesco Fiore di Barletta e, come quarto uomo, il signor Fabio Natilla di Molfetta.

 

 

 

Articolo offerto da: