Lavori di manutenzione per 20 scuole comunali

L'assessore all'Istruzione Giacomo CuzziL'assessore all'Istruzione Giacomo Cuzzi

Il Comune di Pescara ha stanziato 400mila euro, per i lavori di messa in sicurezza degli edifici scolastici di competenza comunale.

Ad annunciare l’avvio dei lavori è stato l’assessore all’Istruzione Giacomo Cuzzi:

“Portiamo avanti gli impegni presi e annunciati, per rispondere a esigenze che riguardano decine di istituti scolastici e che aspettano interventi da anni – così l’assessore Giacomo Cuzzi – Finite le operazioni di voto partiranno i lavori di messa in sicurezza della scuola di San Silvestro, il 12 marzo i ragazzi si trasferiranno a San Donato come già concordato con le famiglie e la scuola, mentre proseguono i lavori sia ai nidi la Conchiglia e la Mimosa. Si tratta di adeguamento alle norme antisismiche, va detto che Pescara è zona sismica dal 2003 e ci siamo ritrovati in una situazione in cui negli ultimi 12 anni poco si era investito sull’edilizia scolastica, così abbiamo avviato gli studi sulle vulnerabilità sismiche, investendo circa 700mila euro per farle su tutti i 53 plessi scolastici di nostra competenza. Ne mancano 17 per cui occorrono 200mila euro che avremo disponibili non appena approvato il bilancio consuntivo e per fine anno avremo affidato questo ulteriore studio e concluso il lavoro sulle vulnerabilità. Ieri invece abbiamo firmato il verbale di consegna dei lavori di manutenzione straordinaria per 400mila euro.

Sono lavori importanti perché risolvono situazioni che si sono create negli anni e interessano oltre 15 plessi scolastici. Sono 7 le scuole da cui inizieremo: le medie Virgilio, Tinozzi, Salvemini, elementare Illuminati, infanzia Dante Alighieri, Colle Pineta e La Porta di via Rubicone e altri piccoli interventi su altre situazioni in altre scuole, come quella primaria di via Don Milani, via Anelli. E’ un impegno che ci investe in modo importante e su cui abbiamo puntato sin dal primo momento e pur affrontando le difficoltà e i problemi di un Ente che ha un percorso di riequilibrio economico da portare avanti e che ha reperito delle risorse e promosso azioni sul fronte sicurezza e manutenzione, che mai erano state avviate prima”.

 

 

 

 

Articolo offerto da:

Archidea