Il nome della rosa: si gira in Abruzzo

Il Castello di RoccascalegnaIl Castello di Roccascalegna

Abruzzo protagonista della nuova serie Tv targata Rai che ripercorrerà le vicende del romanzo “Il nome della rosa” di Umberto Eco, uno dei più clamorosi bestseller del ventesimo secolo, con nomi come quelli di John Turturro e Rupert Everett nel cast.

La Rai conferma così il percorso intrapreso con la fiction “I Medici” dello scorso anno, ovvero quello di un prodotto internazionale che mira a inserirsi nel sempre più affollato panorama delle serie televisive storiche di grande qualità, che vede titoli che ormai hanno superato per successo e attese anche le opere cinematografiche, come “The Vikings”, “Versailles”, la recente “Britannia” e quella più fantasy di “Games of thrones”. Non a caso la fiction dedicata alla nobile famiglia fiorentina vedeva nel cast Richard Madden, il Robb Stark del Trono di spade, oltre a un nome da leggenda come Dustin Hoffman.

Ma vediamo di sapere qualcosa in più su questa nuova proposta Rai; la serie sarà articolata in otto episodi e ambientata in un monastero benedettino del 1327. I protagonisti sono quelli del celebre romanzo di Eco, che, lo ricordiamo, si ispirò per la struttura e i personaggi a Sherlock Holmes, tributando così un omaggio al suo eroe preferito da giovane lettore. Guglielmo da Baskerville, il monaco investigatore, sarà interpretato da John Turturro, il grande attore americano protagonista di pellicole dei fratelli Coen e di innumerevoli altri cineasti hollywoodiani, mentre l’antagonista, l’inquisitore Bernardo Gui avrà il volto di Rupert Everett. Nel cast anche bravi attori italiani, citiamo Fabrizio Bentivoglio, e stelle straniere, come Sebastian Koch, Richard Sammel e Michael Emerson.

John Turturro

John Turturro

Rupert Everett

Rupert Everett

La regia è affidata a Giacomo Battiato, nessuna parentela col celebre musicista, capitano di lungo corso della fiction Rai.

Ma veniamo alle location abruzzesi; già nella versione cinematografica degli anni ’80, diretta da Jean Jacques Annaud e interpretata da Sean Connery, ci fu una breve incursione a Rocca Calascio per alcune sequenze, quelle iniziali e finali. Il film fu uno dei campioni d’incasso dell’epoca.

Per la serie televisiva la scelta è caduta sul suggestivo castello di Roccascalegna, già utilizzato nel recente “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone, sulle splendide gole di Fara San Martino e infine si girerà all’Eremo di Santo Spirito, nel territorio di Roccamorice. Tre ambientazioni che confermano l’amore di arte e cinema per le bellezze dei paesaggi abruzzesi, ma anche per le nostre architetture medievali.

L’ennesima occasione di ammirare il nostro Abruzzo in una prestigiosa produzione internazionale.

Articolo offerto da: