La Polizia di Montesilvano sgombera la pineta

Sgomberi, nella pineta di MontesilvanoSgomberi nella pineta di Montesilvano

Prosegue l’attività di contrasto al bivacco. Due pattuglie della Polizia locale, guidate dal tenente Nicolino Casale, in sinergia con due equipaggi della Compagnia dei Carabinieri di Montesilvano, hanno effettuato un’operazione di sgombero della riserva naturale di Santa Filomena nell’area adiacente via Firenze.

«Anche questa mattina – spiega l’assessore alla Polizia Locale, Valter Cozzi – abbiamo promosso un’azione volta al ripristino della sicurezza dei cittadini e del decoro urbano. Purtroppo l’area viene occupata abusivamente da cittadini stranieri che allestiscono le loro tende e molto spesso accendono anche fuochi, mettendo in pericolo le loro stesse vite e il patrimonio arboreo e ambientale della riserva. Mesi fa abbiamo scongiurato una tragedia, a causa di un incendio divampato proprio da una delle tende, grazie alla tempestività di intervento dei nostri operatori della Polizia Locale, ma anche oggi le tracce individuate dimostrano chiaramente che purtroppo si continua con questa pericolosa pratica».

Due le tende rimosse nel corso dell’azione odierna e 7 i cittadini identificati dai Carabinieri. Con l’ausilio della ditta Formula Ambiente l’area è stata completamente ripulita e tutti i materiali sono stati rimossi.

«I dati relativi ai reati commessi nel 2017 resi noti dai Carabinieri – ricorda Valter Cozzi – mettono in evidenza una Montesilvano sempre più sicura. Questo, grazie al costante lavoro degli Uomini dell’Arma e all’azione dei nostri vigili. Dobbiamo mantenere il polso fermo nei confronti di quanti continuano ad occupare abusivamente alcuni spazi pubblici. Per questo proseguiremo in queste attività a tutela dell’immagine della nostra città».

Articolo offerto da: