Pescara Pallanuoto: un pareggio e una sconfitta

Francesco Mammarella, trainer del Pescara PallanuotoFrancesco Mammarella, trainer del Pescara Pallanuoto

Un pareggio e una sconfitta nel sabato della pallanuoto. Il pareggio, ottimo, è arrivato dal Foro Italico, dove il Pescara Pallanuoto di serie A2 maschile ha strappato un punto alla quotata Roma: 6-6.

Parziali: 3-1, 2-3, 1-2, 0-0. I marcatori: Di Fulvio (2), Di Nardo, Magnante, D’Aloisio, Delas (1). Le impressioni di coach Francesco Mammarella: “Ho visto la squadra molto bene, ci è mancata solo la vittoria per essere perfetti. Non lo nego, alla fine c’è anche un po’ di rammarico, ma di fronte avevamo un avversario che punta in alto. Abbiamo messo in difficoltà la Roma con le nostre ripartenze. Da sabato prossimo comincia un ciclo di partite che per noi saranno decisive”.

La sconfitta riguarda invece la squadra femminile di serie A2. Seconda giornata, seconda battuta d’arresto per le ragazze di Sergey Maksimov, stavolta tra le mura amiche di fronte a una formazione di buonissimo livello quale si è dimostrata la Vela Ancona. Punteggio chiaro: 5-17.

Anche l’andamento del match non lascia troppo spazio a recriminazioni: 1-4, 1-7, 2-4, 1-2. Marcatrici: Vidonis, Perna Veronica, Cavaliere, Colletta, Perna Vanessa. Ora occorre assolutamente fare gruppo e reagire al più presto senza fare drammi, perché l’obiettivo del Pescara era e resta la salvezza.

 

Articolo offerto da:

image