Aggredisce un 31enne sul lavoro per estorsione: arrestato

Carabinieri, interventoCarabinieri, intervento

Estorsione, lesioni personali aggravate e danneggiamento ai danni di un giovane teatino: con questi reati A.I., 39enne di origini napoletane, è finito ieri in manette.

I fatti risalgono al 6 ottobre quando l’uomo, con lo scopo di incassare un credito vantato arbitrariamente a seguito della conclusione di un rapporto lavorativo con la vittima, unitamente ad altro complice (sul conto del quale sono in corso ulteriori accertamenti per stabilirne l’identità), si sono recati in Cepagatti, hanno atteso che il 31enne residente a S.G. teatino uscisse dalla propria azienda di rivendita di materiale edile e, dopo averlo minacciato, lo hanno aggredito violentemente con calci e pugni al volto ed al costato, tanto da rendergli necessario il trasporto in ambulanza presso il pronto soccorso del locale ospedale.

Sottoposto a cure mediche, il malcapitato è stato riscontrato affetto da numerose fratture al seno mascellare, al seno paranasale, frattura delle ossa nasali nonché frattura di tre coste e dimesso con una prognosi di 30 giorni.

Articolo offerto da:

Archidea