Cento scuole abruzzesi aderiscono a “Nessun Parli”

Cento scuole abruzzesi aderiscono a "Nessun Parli"Cento scuole abruzzesi aderiscono a "Nessun Parli"

Cento scuole abruzzesi hanno aderito a “Nessun Parli: musica ed arte oltre la parola”, kermesse prevista il 21 e 22 novembre.

Le 179 scuole abruzzesi, in 23 “reti di scopo” coadiuvate dai Licei Musicali e Coreutici e dai Conservatori, hanno organizzato un fitto programma di manifestazioni nello spirito del “Nessun Parli” con eventi artistici ideati dagli studenti: performance multidisciplinari, video e installazioni artistiche, improvvisazioni musicali, mostre, letture, attività di scrittura creativa, di produzione cinematografica e teatrale.

La kermesse, prevista martedì 21 e mercoledì 22 novembre, prenderà il posto della lezione tradizionale. Con la legge n.107 del 2015 e con i suoi decreti attuativi, in particolare il decreto legislativo del 13 aprile 2017 n.60, la musica e l’arte entrano a pieno titolo negli ordinamenti scolastici e in tutte le scuole, da quelle per l’infanzia sino alle superiori. La musica, in particolare, viene ufficialmente richiamata come componente del fabbisogno educativo degli studenti.

L’iniziativa è stata promossa dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, in collaborazione con il Cnapm, Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti, per valorizzare la musica e altre arti anche nella loro declinazione digitale, come elementi centrali della pratica educativa nelle nostre scuole.

Articolo offerto da:

Bar Roberto
Archidea