Attività storiche, 1957-2017: premiato Serafino Menzietti

Serafino MenziettiSerafino Menzietti

Un riconoscimento per un’attività storica al servizio dell’utenza da ben sessan’anni: Serafino Menzietti, titolare di una della aziende più note nel pescarese, è stato premiato da Confindustria.

E di andare in pensione proprio non ne vuol sapere. Dal 1957 ad oggi, Serafino Menzietti, detto Nino, è per tutti il “signor Maico”. Una vita spesa per il lavoro, che alla fine è diventato la sua seconda casa. E la Confindustria di Pescara vuole festeggiare questa storica ricorrenza assegnandogli un premio alla carriera, in occasione dell’evento “Campioni di InnovAzioni”, dedicato alle piccole e medie imprese che si sono distinte per progetti nel campo delle startup tecnologiche e di innovazione, in programma venerdì 10 novembre, alle 17.30 all’Aurum di Pescara. In quella sede Menzietti sarà premiato insieme a Brunello Cucinelli della Cucinelli Spa e Sebastiano Caffo della Distilleria Caffo Srl, come imprenditore che da oltre mezzo secolo lavora con impegno e dedizione per la comunità pescarese.

Menzietti negli anni 60

Menzietti negli anni ’60

Era giovanissimo, aveva appena 19 anni Nino, quando nel novembre del ’57 iniziò a lavorare alla Maico di Pescara, che ai tempi si trovava nella prima storica sede in corso Umberto. Era un ragazzo determinato, tanto che da subito si mise in mostra per la sua lungimiranza nelle scelte aziendali. Dopo qualche anno da dipendente, infatti, nel 1964 arriva la svolta della sua carriera di imprenditore: la Maico Italia fallisce e c’è bisogno di qualcuno che rilevi l’azienda per portarla a nuova vita.

Rinunciano tutti, spaventati dalle difficoltà economiche. Si fa avanti solo lui. E con mille sacrifici, nel giro di qualche anno apre il primo storico negozio a suo nome in via Nicola Fabrizi, per poi spostarsi nel 1996 nell’attuale sede di corso Vittorio.

Oggi il gruppo Menzietti, guidato dal figlio Mauro e dal genero Antonio, conta 8 aziende in Italia, 24 negozi e oltre 100 collaboratori. E da semplice negozio, l’azienda oggi ha allargato i propri interessi ad ambiti più ampi, come l’editoria, la dermocosmesi, la gestione immobiliare e il sociale, con l’evento “Nonno Ascoltami”, realtà fondata proprio dal figlio Mauro, campagna nazionale per la prevenzione contro i disturbi uditivi, che oggi viene celebrata in 36 città italiane come esempio di sanità sociale virtuosa.

Un periodo da ricordare questo per il fondatore Nino, che oltre ai 60 anni di Maico, ha recentemente festeggiato 50 anni di matrimonio con la moglie Gabriella Salvatore, pilastro della famiglia, e festeggerà a gennaio i suoi 80 anni insieme ai suoi nove nipoti, sempre presenti in queste occasioni.

Articolo offerto da:

Bar Roberto