Il congresso regionale del Psi

Conngresso regionale Giorgio d'Ambrosio

Il Partito socialista italiano si prepara al congresso regionale straordinario a Pescara alla sala dei Marmi della Provincia di Pescara sabato 4 novembre alle ore 10; si tratterà di un’occasione di confronto e dibattito costruttivo che vede la sua conclusione dei lavori con il vice ministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini, segretario nazionale del Psi.

Tra i presenti non mancheranno il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, che porgerà il saluto dell’intera città, il governatore della Regione Luciano D’Alfonso che rappresenterà tutta la coalizione di cui il Psi ha fatto parte alle ultime regionali, il dottosegretario Federica Chiavaroli che rappresenterà Alternativa Popolare; a rappresentare il mondo produttivo durante l’occasione sarà il presidente della Camera di commercio Daniele Becci e per quanto riguarda le parti sociali sarà il presidente regionale della Uil ad intervenire nella persona di Michele Lombardi.

“Ci troviamo di fronte ad un partito in buona salute – ha dichiarato Giorgio D’Ambrosio, segretario regionale del Psi – gli iscritti aumentano gradualmente, e ci troviamo di fronte ad oltre 600 iscritti a livello regionale; siamo partiti da un livello molto più basso in passato. Anche amministratori si stanno riavvicinando al partito o comunque scelgono autonomamente di iscriversi al Psi che si sta radicando sul territorio e che fa leva su quelle idee che sono indispensabili per lo sviluppo del nostro Abruzzo”.

Si tratta di un partito che va avanti con un obiettivo principale e come prosegue D’Ambrosio: “Vogliamo riportare il Psi in consiglio regionale e perché no? Anche a livello nazionale. Siamo leali con il centro sinistra però chiediamo altrettanto rispetto e coinvolgimento nelle scelte importanti che si stanno portando avanti in questa fine legislatura in quanto abbiamo sia le idee che uomini per portare a compimento ciò che è stato messo in cantiere”.

Articolo offerto da:

Bar Roberto
Archidea