A Pescara arriva la capolista Palermo

Bruno Tedino, tecnico del PalermoBruno Tedino, tecnico del Palermo

Il Pescara sfida la capolista. Nell’anticipo della tredicesima giornata del campionato di Serie B, la squadra di Zeman questa sera affronterà il Palermo allo Stadio Adriatico Cornacchia.

Nella partita contro i rosanero saranno assenti: Campagnaro, Proietti, Coulibaly, Milicevic, Selasi, Latte Lath e Cocco tutti alle prese con i rispettivi infortuni. Nella consueta conferenza stampa del pre partita, mister Zeman ha analizzato la situazione dei singoli elementi ed espresso un giudizio sul prossimo avversario: “Brugman secondo me ha la predilezione per giocare in avanti ed è il giocatore più importante che abbiamo mentre Benali per me a centrocampo non ha visione del gioco, non ha interdizione e giocare con Lapadula davanti con Caprari dietro è un’altra cosa. Su Elizalde vi potrò dire qualcosa solo quando giocherà. Pettinari è il capocannoniere della squadra ed è difficile non farlo giocare, Ganz avrà la sua opportunità. Io ho una formazione titolare in mente ma purtroppo devo valutare i calciatori dal punto di vista fisico. Io vedo dei netti miglioramenti voi (riferito alla stampa ndr) vi focalizzate sul risultato e forse non sapete leggere la partita. Io voglio la profondità, una squadra incisiva e noi ce la complichiamo. I ritmi mi piacciono solo con i centrocampisti e gli attaccanti. Il volume di gioco è aumentato, l’aggressività è aumentata mancano solo i gol. Noi con il Brescia abbiamo fatto 7 occasioni da gol e fino a due partite fa eravamo il miglior attacco del campionato. Domani ( oggi per chi legge ) vorrei vincere con il Palermo e quindi la mia squadra dovrà entrare in campo per portare a casa i tre punti. Palermo è casa mia, mia moglie è di lì e i miei due figli sono nati lì. È una piazza importante con una squadra difficile, basti pensare che hanno 8 nazionali in rosa. Nestorovski ad esempio sta facendo molto bene ed è uno dei giocatori più importanti della rosa. Su Zamparini non vi dico nulla (ride ndr). La mia squadra sta migliorando e ho ottime sensazioni”.

Anche in casa rosanero ci saranno delle assenze importanti come quelle di Pomini, Aleesami, Morganella e Rolando; il tecnico del Palermo, Bruno Tedino, alla vigilia della partita in conferenza stampa, ha parlato del tecnico del Pescara Zeman: “Un maestro. Un allenatore inimitabile dal punto di vista tecnico-tattico. Di lui mi è sempre piaciuta la voglia di far male agli avversari». Inoltre, l’allenatore del Palermo ha dichiarato: «Non ho mai finito né di imparare, né di dimostrare. Sono orgoglioso di essere qui e di condividere con le persone che ho conosciuto il nostro modo di lavorare. Mi sento sempre sotto esame, ancora non ho dimostrato nulla qui a Palermo Mancano 30 gare, sono tantissime. Dobbiamo continuare a lavorare così. Sono orgoglioso di allenare questo gruppo, stanno dando tutto in ogni allenamento. Chiaramente vogliamo mantenere il primo posto, ma dobbiamo dimostrare continuità di rendimento”.

Il portiere Pomini ha dovuto lasciare il campo nel corso dell’allenamento mattutino: “Ha avuto un problema alla caviglia questa mattina – ha affermato Tedino -, non sappiamo cosa abbia di preciso e dobbiamo valutare se verrà con noi o meno». In porta ci sarà ugualmente Posavec: «Conta la continuità. Lui è un portiere forte con un grande potenziale. Un errore clamoroso l’ha fatto contro il Perugia, uno su nove gare sono pochi. Ho allenato Donnarumma, Meret, Audero e Scuffet, sicuramente Josip non è da meno rispetto a loro”.

Sulla fascia sinistra, con gli infortuni di Aleesami, Morganella e Rolando, si punterà su Fiordilino: “Può darci geometrie sugli esterni, è una sicurezza lui come gli altri. Stiamo facendo un bel lavoro per questo».  Tra i convocati per Pescara ci sarà un giovane Primavera. Tedino deve scegliere tra Gallo, autore di una tripletta contro il Benevento  in Coppa Italia e Rizzo: «Puntiamo molto su di loro. Gallo ha gamba e ha il sinistro, entrambi hanno margini di crescita ma dipende da loro. Li teniamo in considerazione”.

 

Articolo offerto da:

Bar Roberto