Giornata nazionale delle Città dell’olio, a Pescara Olivi danzanti

Olivi danzantiOlivi danzanti

Gli olivi danzanti, i paesaggi rurali e l’esperienza sul campo della raccolta delle olive: una giornata nelle Città dell’olio, tra Città Sant’Angelo, Moscufo, Pianella e Tocco da Casauria.

La cultura dell’olio declinata sui prodotti della provincia di Pescara è protagonista della Camminata tra gli olivi, la giornata nazionale promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio per valorizzare territorio e produzioni. Domenica 29 ottobre per la prima volta in tutta Italia, in 120 città e 18 regioni, si parte alla scoperta della cultura millenaria degli oliveti sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per l’Ambiente.
Attorno alla passeggiata ruota un’esperienza inedita, che guiderà i partecipanti attraverso paesaggi legati alla storia e alla cultura dell’oro verde. Ogni itinerario è un percorso tra gli olivi scelto per le caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale.

“L’obiettivo di questa iniziativa, diffusa in oltre 100 luoghi dove la tradizione dell’olivo e dell’olio è secolare e spesso millenaria, è la valorizzazione della produzione olivicola di qualità – commenta il presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi – Sosteniamo chi cura e chi visita questi luoghi perché rappresentano un investimento per il futuro economico e turistico del nostro paese”.

GLI ITINERARI – Al centro della passeggiata di Città Sant’Angelo la frazione di Villa Cipressi, che offre un percorso circondato da oliveti, anche storici e da altre colture. Grazie alla complicità di contadini del posto, sarà possibile approcciarsi nella raccolta delle olive. Moscufo, collocata nel triangolo d’oro dell’olio e della Dop Aprutino Pescarese, ci porta alla scoperta della cultivar dritta o moscufese e dei secolari “olivi danzanti”, piante di rara bellezza. Gran finale a Palazzo Comunale con degustazione a km zero. Vicino al mare e all’Appennino Pianella offre l’opportunità di ammirare una delle chiese romaniche di maggior bellezza in Abruzzo, la Basilica di S. Maria Maggiore. Un percorso alla scoperta degli ulivi secolari monocultivar Toccolana, candidati al Registro nazionale dei paesaggi rurali storici istituito dal Mipaaf, è infine quello di Tocco da Casauria. Il viaggio termina con visita al frantoio e degustazione.

Per saperne di più oppure per curiosare e scegliere un itinerario, un’azienda da visitare o una degustazione basta un click. È on line il sito www.camminatatragliolivi.it, una miniera di informazioni con la possibilità di scaricare subito il programma della giornata in tutti i Comuni. E per chi è Social, c’è anche la fan page su Facebook e i canali Instagram e Twitter con l’hashtag #camminatatragliolivi, che naturalmente potrà essere usato per postare foto dei luoghi e degli eventi, così da creare una vera e propria community della giornata.

L’Associazione Nazionale Città dell’Olio, con i suoi 332 soci tutti enti pubblici (Comuni, Province, CCIAA, Parchi e GAL) è da sempre impegnata nella tutela del territorio olivicolo e nella programmazione territoriale. Da tempo si batte per la valorizzazione dei paesaggi olivicoli e per l’inserimento di aree territoriali olivicole delle Città dell’Olio nel prestigioso Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero delle Politiche Agricole.
Info Camminata tra gli olivi

 

Articolo offerto da:

Bar Roberto