Perrotta: “Felice di essere ritornato a Pescara”

Il difensore del Pescara, Marco PerrottaIl difensore del Pescara, Marco Perrotta

Marco Perrotta, il giovane difensore del Pescara, cresciuto nel vivaio giovanile della società adriatica, è stato uno dei migliori a Parma.

Perrotta è l’unico reduce della prima Zemanlandia, quella del 2011/2012 targata Immobile, Insigne e Verratti.

Il 24 enne difensore, dopo aver maturato esperienze con Paganese, Teramo e Avellino, è ritornato a Pescara e sabato incontrerà la sua ex squadra: “Sono felice di essere ritornato a Pescara. Ad Avellino sono stato benissimo; è stata un’esperienza molto importante che mi ha fatto crescere e migliorare ma adesso sono del Pescara e sabato voglio vincere”.

Il difensore del Pescara torna alla partita di Parma: “A Parma abbiamo disputato un grande match, ma ora non dobbiamo fermarci. Bisogna continuare così. Siamo migliorati tanto in fase difensiva. Il segreto? Ci aiutiamo tutti. Siamo compatti. Il mister vuole una difesa più alta. Ha ragione perchè alla lunga potremmo incontrare delle difficoltà. Ci stiamo applicando e sono contento del mio rendimento. Sei anni fa ero molto giovane, ora sono più maturo. Zeman è un gran maestro: ci tenevo a giocare per lui. L’esperienza mi ha forgiato. Nel mio percorso di crescita è stato fondamentale Vivarini nel biennio di Teramo. Gli auguro il meglio. Per me non è un caso o una sorpresa che sia in testa con l’Empoli”.

Sabato, in riva all’adriatico, arriva l’Avellino e Perrotta dichiara: “Certamente non meritava di perdere il derby. Verranno da noi con più cattiveria per il riscatto. Novellino punta molto sull’aggressività, sulla compattezza e sulle ripartenze. Sarà una bella sfida, per noi una gara troppo importante che non possiamo sbagliare dopo aver perso davanti ai nostri tifosi con il Cittadella”.

 

 

Articolo offerto da: