Lablib, arriva in città il laboratorio liberale

Confronto pubblicoConfronto pubblico

Nasce Lablib, il nuovo laboratorio liberale dove dibattere e discutere di idee e cultura senza confini ideologici. Appuntamento inaugurale venerdì 13 ottobre con Arturo Diaconale.

Sbarca sul territorio pescarese una nuova associazione, volano di cultura e di idee liberali: è questa la filosofia con cui il Lablib affronta le varie tematiche senza vincoli ideologici. Presieduto dal senatore Andrea Pastore, il laboratorio è intitolato al filosofo pensatore di origini abruzzesi Benedetto Croce. L’intento primario di questa nuova location dannunziana risiede nel creare un’interazione tra gli autori protagonisti e portavoci del liberalismo e la platea, per dare vita a confronti focalizzati essenzialmente sulla libera idea.

Il liberalismo come concezione della vita. Il termine liberalismo, utilizzato a partire dal ‘900 per indicare la dottrina politica elaborata inizialmente dai filosofi illuministi, è interamente imperniata sulla difesa dei diritti individuali, classificati come naturali.

Il primo appuntamento al quale Lablib aprirà le sue porte è per domani, venerdì 13 ottobre alle 18, nella sala Flaiano dell’Aurum di Pescara, con Arturo Diaconale, avvocato, giornalista nonché attuale membro del Consiglio di amministrazione Rai, che dibatterà in un confronto pubblico moderato dal senatore Andrea Pastore sul tema “Umanesimo liberale-contro la crisi della democrazia”.

Arturo Diaconale al Lablib

Arturo Diaconale al Lablib

Articolo offerto da:

Bar Roberto

Be the first to comment on "Lablib, arriva in città il laboratorio liberale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*