Mazzotta: “Dobbiamo migliorare, ce la giocheremo con tutti”

Antonio MazzottaAntonio Mazzotta

Antonio Mazzotta è diventato uno dei punti fermi dello scacchiere di Zeman

Mazzotta, difensore classe 1989, era in procinto quest’estate di lasciare di nuovo Pescara ma il tecnico Zeman ha chiesto alla società di trattenerlo. Ora, da inizio campionato, non ha saltato neanche una partita.

“Mi trovo bene con Zeman. Lui – afferma il giovane difensore – chiede ai terzini di attaccare la profondità e ci divertiamo molto. Dobbiamo migliorare, però la squadra ha valori tecnici importanti”.

Antonio Mazzotta ha vissuto in riva all’Adriatico stagioni sfortunate ma quest’anno sembra aver iniziato con il piede giusto: “Conosco bene la piazza di Pescara, so che è molto esigente e noi ce la metteremo tutta per farla gioire. Dopo le esperienze passate darò tutto per dimostrare il mio valore”.

Contro la Cremonese è arrivato il primo pareggio a reti inviolate dopo aver subìto una raffica di reti nelle prime giornate di campionato: “Giocavamo in un terreno difficile. Ci teniamo il punto e pensiamo agli aspetti positivi. Ad esempio, siamo riusciti a non prendere gol contro una squadra attrezzata e continuiamo a lavorare per diventare più forti. Siamo convinti di poter giocare alla pari con tutti. Per quanto concerne le rimonte subìte non ne sappiamo – dice il difensore – il motivo. Forse la squadra, essendo stata rinnovata, si sta portando dietro qualche scoria della retrocessione. A me è capitato l’anno scorso in avvio di campionato con il Frosinone. Poi col tempo la situazione è cambiata e i valori sono emersi”.

Articolo offerto da: