La Banja, il bagno del benessere: mens sana in corpore sano

La BanjaLa Banja

Le più antiche civiltà della storia dedicavano grande cura al momento del bagno, finalizzato non solo alla pulizia del corpo ma anche al benessere dello spirito e della mente. Meno noto dei più pubblicizzati bagni orientali come l’Hamman e il Rasul, la Banja è una pratica tradizionale dei paesi Baltici e della Russia.

Dedicata al benessere psico-fisico e soprattutto alla depurazione, la Banja è molto simile alla sauna finlandese ma meno calda e più umida. Si tratta di un bagno di vapore alternato a docce d’acqua ghiacciata o a rotolamenti nella neve. Su sassi roventi viene fatta scorrere acqua fresca, aromatizzata, l’umidità (al 60%) e la temperatura (tra i 40° e i 50°) sono bilanciate e l’acqua si trasforma in vapore secco che non disidrata la pelle. Il trattamento è diviso in due parti: nella prima si alternano vapori e bagni refrigeranti, nella seconda ci si sottopone a peeling e a impacchi per il corpo con ghiaccio tonificante.

Tra i tanti effetti benefici, la banja favorisce l’eliminazione di tossine, combatte affezioni reumatiche ed artritiche, aiuta a prevenire disturbi cardiocircolatori aumentando le difese immunitarie dell’organismo ed è coadiuvante per i problemi di cellulite e sovrappeso. È consuetudine, durante la sauna sfregare il corpo con ramoscelli di betulla ed eucalipto chiamati veniky, imbevuti d’acqua tiepida che rinfrescano il corpo e stimolano la circolazione sanguigna. Lontana dalle lussuose e modaiole Spa, la banja russa è ospitata in piccoli cottage in legno dove la sauna è riscaldata da stufe a legna tradizionali.

Articolo offerto da:

Bar Roberto