Liceo Da Vinci: lezioni al via anche nella succursale

Ragazzi del liceo scientifico Leonardo Da VinciRagazzi del liceo scientifico Leonardo Da Vinci

Anche la succursale di Portanuova del liceo Leonardo Da Vinci inaugurerà il nuovo anno scolastico sabato 9 settembre: non saranno quindi necessari i doppi turni nella sede dei Colli. Confermato il buono stato della struttura dopo i sopralluoghi tecnici effettuati.

A stabilirlo, il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, a seguito della richiesta in tal senso avanzata al Comune dal dirigente scolastico Giuliano Bocchia.

“Stamattina – ricordano il sindaco Marco Alessandrini e il vicesindaco Antonio Blasioli – si è svolto un sopralluogo alla presenza, fra gli altri, del DS Bocchia, del responsabile della sicurezza del liceo Michele Verratti e del dirigente del Comune Pierpaolo Pescara. A seguito dell’incontro tecnico, il preside e Verratti ci hanno chiesto di consentire il regolare avvio dell’anno scolastico nella sede di Portanuova e di poter evitare, così, i doppi turni nel plesso principale di Pescara Colli. La decisione, auspicata anche da noi, era stata fino ad oggi rimandata solo perché volevamo avere la certezza che i ragazzi potessero tornare dietro ai banchi in totale sicurezza e in un ambiente confortevole, punti fondamentali su cui non intendevamo cedere. Ma dopo l’incontro tecnico di oggi, sono stati lo stesso Bocchia e Verratti a sottoscrivere il buono stato della succursale e, per questo, abbiamo deciso di acconsentire alla richiesta di aprirla già da sabato. Per quanto riguarda i nodi da sciogliere, nello specifico la tinteggiatura delle aule e la messa in sicurezza della scala interna, è stato stabilito che i lavori previsti nel capitolato saranno scaglionati nel tempo, ovviamente non intralciando il regolare svolgersi delle lezioni.

La tinteggiatura delle aule, ritenute comunque idonee ad ospitare degli alunni, verrà posticipata, mentre per quanto riguarda l’entrata e l’uscita, i ragazzi utilizzeranno la scala di emergenza esterna soltanto fino alla fine dei lavori, prevista entro 40 giorni dalla loro consegna (il 18 settembre). Durante le operazioni di ingresso e uscita, per garantire la sicurezza degli alunni,  si provvederà allo scaglionamento sotto la stretta sorveglianza del personale scolastico.

Inoltre verranno effettuate prove di evacuazione all’inizio dell’attività didattica e durante lo svolgimento dei lavori. Nel periodo intercorrente tra l’inizio delle lezioni, previsto per il giorno 9 settembre, e fino all’inizio dei lavori, il blocco di collegamento verticale, comprensivo di ascensore e scala interna, verrà utilizzato come uscita di emergenza secondaria, dopo aver messo in sicurezza il parapetto con una struttura in legno provvisoria.

Alla luce delle considerazioni fatte e della scelta presa dai delegati della scuola, siano dunque felici di poter dare questa notizia ai genitori e di augurare un buon anno scolastico ricco di soddisfazioni ai ragazzi. I nostri grazie va anche al DS Bocchia, senza la cui collaborazione non saremmo mai riusciti a tagliare questo traguardo, pur avendo avviato in tempi record i lavori di sistemazione del plesso, già all’indomani della firma della convenzione”.

Articolo offerto da: