Spoltore, ecco la giunta bis di Di Lorito

Giunta bis Di Lorito

Il sindaco Luciano Di Lorito ha nominato la giunta che lo seguirà in questo secondo mandato: la scelta è stata effettuata tra i candidati consiglieri più votati. Due i volti nuovi: Stefano Sebastiani (Pd), già consigliere comunale negli ultimi cinque anni, e Roberta Rullo (Lista Insieme), eletta per la prima volta.

Il nuovo vice sindaco è Chiara Trulli (Pd), la più prima degli eletti con oltre 700 preferenze: mantiene le deleghe che aveva prima del voto (Bilancio, Turismo, Agricoltura, Attività produttive, Patrimonio, Politiche comunitarie). Continua l’esperienza in giunta anche per Quirino Di Girolamo (Pd), assessore delegato a Personale, Ambiente, Igiene urbana e Ciclo di gestione dei rifiuti, tutela del centro storico. Carlo Cacciatore (Lista Scegli Spoltore), conferma il posto nell’esecutivo con le deleghe alle Politiche sociali, della casa, ex Onpi, e Servizi di pubblica utilità (acqua, illuminazione, gas). Sebastiani è il nuovo assessore ai Lavori pubblici, al posto di Lorenzo Mancini: per lui anche le deleghe a Sanità e Cimiteri. Rullo è l’assessore alla Pubblica istruzione, alla Cultura e alle Politiche giovanili. “La scelta degli assessori è stata effettuata in base ai risultati elettorali” spiega il sindaco Di Lorito “ed è quindi strettamente legata alle preferenze dei cittadini. Anche per questo la decisione è stata semplice e rapida”.

Il primo cittadino spiega poi le deleghe: “Il nostro è un progetto politico nell’ottica della continuità, per questo i confermati mantengono più o meno le stesse deleghe che avevano prima del voto. I nuovi, chiaramente, prendono il posto di quelli che non ci sono più”. Agli ex assessori e ai candidati consiglieri un ringraziamento: “anche chi non è in consiglio comunale continuerà a far parte della mia squadra, tutta la coalizione che mi ha sostenuto e i consiglieri che purtroppo non ce l’hanno fatta avranno l’opportunità di lavorare per la nostra città”. Spazio ovviamente alle quote rosa: “diamo seguito alle nuove normative” chiarisce il primo cittadino “ma non siamo stati costretti a nessuna forzatura. Ho avuto l’opportunità di scegliere serenamente tenendo conto anche delle competenze e delle esperienze professionali dei singoli nell’assegnazione delle deleghe”.

I consiglieri nominati assessori rinunciano al loro posto: non appena si riunirà la prima seduta del nuovo consiglio, una volta ratificati i nuovi ingressi, il sindaco assegnerà delle deleghe anche ad alcuni consiglieri. “Ho in mente una visione dinamica dell’amministrazione e delle deleghe” chiarisce Di Lorito. “Nella seconda parte del nuovo mandato prenderò atto del rendimento di assessori e consiglieri: farò una valutazione sia a rendiconto delle cose fatte, sia in prospettiva futura, per agevolare la formazione di una nuova leva di amministratori per il Comune di Spoltore”.

Articolo offerto da:

Archidea